Davies o Rinaldi nel team Aruba Ducati? Redding preferisce Chaz

Scott Redding spera nella conferma di Chaz Davies nel team Aruba Racing Ducati WorldSBK. Il pilota inglese spiega perché non vuole Michael Rinaldi.

Scott Redding Chaz Davies
Scott Redding e Chaz Davies (Getty Images)

Ci sono buone probabilità che nel Mondiale Superbike 2021 ci sia Michael Ruben Rinaldi invece di Chaz Davies nel team Aruba Racing Ducati. Questa è l’indicazione arrivata nelle ultime settimane.

La casa di Borgo Panigale ha fatto un’offerta di rinnovo al pilota gallese, ma con ingaggio molto inferiore all’attuale. Lui si sta guardando attorno alla ricerca di alternative, che però non sono molte. E nel frattempo sono salite le quotazioni del rider riminese, ora in forza al team privato Go Eleven e autore di un ottimo 2020.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Jonas Folger, titolo IDM e altra wildcard nel Mondiale SBK

Superbike, Redding preferisce Davies a Rinaldi

Scott Redding potrebbe avere un nuovo compagno di box nel Mondiale SBK 2021, però preferirebbe non cambiare. Intervistato da Speedweek, il campione BSB 2019 ha spiegato perché: «Rinaldi è un bravo ragazzo e ci vado d’accordo, am preferisco che Davies rimanga. Sento che Ducati è rimasta in una direzione in fase di sviluppo perché l’anno scorso c’era un pilota basso. Io, Chaz e Michael abbiamo dimensioni diverse, dunque sarebbe un problema se Ducati dovesse sviluppare la moto in direzioni differenti. Avere due piloti della stessa statura è meglio».

Redding spiega che lui e Davies, avendo altezza simile, possono favorire il lavoro della squadra. L’arrivo di Rinaldi, invece, costringerebbe il team Aruba Racing a lavorare diversamente per andare incontro alle sue esigenze differenti da quelle di Scott.

Il pilota inglese è convinto che il suo ragionamento sia quello corretto da seguire e spera che in Ducati lo ascoltino: «Rinaldi è 15 o 20 chilogrammi più leggero di me. Come vuoi sviluppare con due rider così diversi? Ne ascolti solo uno e fai come Honda in MotoGP? Dov’è la Honda senza Marquez? Ora sappiamo perché lo pagano così tanti milioni, perché fa la differenza sulla moto. Può vincere titoli, ma senza di lui non sono niente. La Ducati deve essere intelligente e fornire un pacchetto che vada bene per molti piloti».

Redding stima Rinaldi, ma ritiene può adatto Davies come suo compagno nel team Aruba Racing per il futuro: «Rinaldi è un buon pilota e ha vinto la sua prima gara ad Aragon. Ma vincere un campionato è una storia diversa. È giovane, ha questo punto dalla sua parte. Penso che io e Chaz siamo più promettenti come squadra. Bautista nel 2019 era così veloce in rettilineo da coprire i problemi della Ducati, ma gli altri piloti hanno dovuto affrontarli».

Scott Redding Michael Rinaldi
Scott Redding e Michael Ruben Rinaldi (foto Aruba Racing Ducati)