Valentino Rossi sul fratello: “Spero non arrivi in MotoGP, vi spiego perché”

Valentino Rossi parla di Luca Marini. Secondo il Dottore è meglio che il fratello resti ancora un altro anno a correre in Moto2.

Valentino Rossi e Luca Marini (Getty Images)
Valentino Rossi e Luca Marini (Getty Images)

Valentino Rossi domenica ha buttato al vento una buonissima opportunità. Il rider di Tavullia, infatti, è caduta proprio mentre era attaccato a Quartararo e poteva insidiarlo per la prima posizione. Una vittoria che ormai al Dottore manca da Assen 2017.

Domenica però è stato anche il giorno della grande consacrazione per il fratello Luca Marini, che in Moto2 ha dominato la gara dimostrando di essere ormai maturo per potersi giocare il titolo iridato.

Valentino Rossi: “Mi ha colpito il suo modo di guidare”

Come riportato da “Sky Sport”, Valentino Rossi ha così dichiarato in merito al fratello: “Il successo di mio fratello è molto positivo, mi aiuta ad assimilare meglio la delusione per il mio errore. Luca è stato davvero eccezionale in gara, ma in linea generale è stato davvero impressionante in tutto il weekend. Mi ha davvero colpito per il modo in cui ha guidato. Luca è diventato una macchina, non commette errori. Penso che questa sia stata la sua vittoria più bella”.

Il Dottore ha poi continuato: “Quando guida è a dir poco poetico, dolce nelle traiettorie, senza nessuna sbavatura. Spero a questo punto che non riesca a trovare posto in MotoGP, altrimenti diventerebbe un altro rider difficile da battere”.

Infine ha così concluso: “Come fratello maggiore gli consiglio di restare ancora un anno in Moto2. Scherzi a parte sono davvero contento per lui, se la gioca per il titolo ed è davvero molto in forma”. Marini al momento si sta giocando il campionato con altri due italiani: Bastianini e Bezzecchi sui quali a 20 e 36 punti di vantaggio.

Antonio Russo

Marini e Valentino Rossi (Getty Images)
Marini e Valentino Rossi (Getty Images)