Aleix Espargarò: “Da oggi voglio migliorare di pista in pista”

Aleix Espargarò si lamenta della scelta gomme fatta da Michelin per il GP di Catalunya. “Tutti sembrano avere problemi tranne KTM”.

Aleix Espargaro
Aleix Espargaro in Catalunya (getty images)

Aleix Espargaró ha pagato a caro prezzo lo scarso grip del tracciato del Montmelò, causato anche dalle basse temperature. Il pilota Aprilia ha raccolto alcuni punti di incoraggiamento, ma non sono certo queste le posizioni a cui aspira (12°). Anche il catalano si aggiunge alla folta schiera che ha qualcosa da recriminare al fornitore francese Michelin, che ha portato mescole ideate per correre a giugno a 50°C.

Aleix è stato tra i pochi ad aver montato l’anteriore media, non riuscendo ad ottenere un buon passo gara. Tant’è che suo fratello Pol e Miguel Oliveira, con la stessa opzione all’anteriore, sono finiti a terra irreversibilmente. “Sono quasi caduto un paio di volte, come mio fratello. Ci sono state cadute in tutte e tre le categorie perché il grip, nonostante la gomma nuova, non è dei migliori. Ovviamente anche le basse temperature non hanno aiutato. Dovremmo verificare con la Michelin per vedere cosa succede alle gomme anteriori, poiché tutte le squadre, tranne la KTM, sembrano avere problemi”.

Le basse temperature hanno sempre giocato a sfavore dell’Aprilia RS-GP, come ad esempio ad Assen e in Germania. A Noale dovranno provvedere lavorando sul setting e il bilanciamento della moto. Adesso il Motomondiale avrà una settimana di pausa prima di rimettersi in pista a Le Mans, dove ci sarà un piccolo numero di fan sugli spalti. “Fondamentalmente mi piace la pista di Le Mans, ma al momento non è facile per me. Sto lottando per scarsi risultati, ma sono contento di essere riuscito a finire la gara oggi, dopo l’incidente della scorsa settimana. D’ora in poi voglio migliorare di pista in pista – ha concluso Aleix Espargarò – ed essere avanti”.

ALEIX ESPARGARO
Aleix Espargaro (foto Aprilia)