MotoGP, Alex Marquez: “Ho sbagliato a scegliere gomma”

Alex Marquez non può essere soddisfatto del 13° posto in Catalunya. E muove qualche critica alla Michelin per la scelta delle gomme.

Alex Marquez (getty images)

Su un circuito in teoria favorevole Alex Marquez raccoglie solo tre punti al GP di Catalunya in virtù del 13esimo posto. Proseguono le difficoltà in casa Repsol Honda in assenza del campione in carica Marc Marquez. Il fratello minore non riesce a centrare la top-10 e a ripetere l’impresa di una settimana fa a Misano, anche a causa di una scelta gomme non corretta.

C’è rammarico per il timido risultato, considerando che era il tracciato di casa. Ha optato per la media alla pari di Brad Binder e Pol Espargarò, ma l’azzardo non ha ripagato. “Barcellona è una pista che di solito mi piace e ho già ottenuto buoni risultati qui, quindi non sono soddisfatto”, ha detto il campione del mondo Moto2 2019. “Ho preso la decisione sbagliata per la gomma anteriore”. Ma dagli errori bisogna trarre insegnamenti e per Alex Marquez questa stagione ha l’obiettivo di prendere confidenza con la Honda RC213V. “Ho imparato molto da questa decisione. Avremo le idee più chiare per Le Mans. Speravo di essere più vicino al gruppo di testa e di non essere 17 secondi dietro”.

Alex è tra i vari piloti che muovo qualche critica alla selezione delle gomme portate da Michelin per il week-end in Catalunya. “Oltre al meteo, qui è stata semplicemente la selezione di pneumatici Michelin. È vero che Michelin ha voluto darci la possibilità di una selezione diversa a Spielberg nella Commissione per la sicurezza. Ma i piloti KTM non ne erano contenti. Ma se un pilota non è d’accordo, non ci sono modifiche all’assegnazione. Quindi devi accettarlo. Per quanto ne so, nessuno ha usato la gomma media all’anteriore. Quindi abbiamo dovuto adattarci tutti. La scelta non era l’ideale per le condizioni qui”.

Alex Marquez (getty images)