Rins: “Non sono al 100%, dedico il podio a Salom”

Alex Rins ammette di non aver ancora pienamente recuperato dall’infortunio alla spalla rimediato durante il weekend di Jerez, poi la dedica a Salom.

Alex Rins (Getty Images)
Alex Rins (Getty Images)

Alex Rins sta vivendo un po’ a sorpresa questa stagione all’ombra del compagno di squadra Mir. Lo spagnolo, infatti, sinora non era ancora riuscito a portare a casa nemmeno un podio, ma oggi a Barcellona, grazie ad una gara di grande sostanza, è tornato nuovamente nel parco chiuso a fine GP.

Lo spagnolo ha rimontato bene tenendosi sempre attaccato ai primi e nel finale si è preso la posizione prima da Miller e poi da Morbidelli salendo così sul podio. Sicuramente una grande iniezione di fiducia per uno dei protagonisti della passata stagione.

Rins: “Fare 3 gare di fila è dura”

Bellissimo anche il gesto finale, dopo la gara, quando Rins si è fermato nella curva dove campeggia la gigantografia di Luis Salom per salutarlo e dedicargli una preghiera. Un gesto importante che dimostra la grande amicizia tra questi due rider spagnoli che sono stati anche compagni di squadra.

A margine della gara Rins ha così dichiarato: “Non è stata facile la gara così come non lo sono stati i weekend precedenti. Fare 3 gare di fila è dura. Sinceramente non mi sento al 100% fisicamente dopo l’infortunio di Jerez. Sono molto contento per il risultato. Ho cercato di restare con la testa concentrata e libera per fare il massimo possibile”.

L’iberico ha poi proseguito: “Vorrei dedicare questa gara a tutte le famiglie che stanno soffrendo a causa di questo virus, a Salom e alla mia famiglia”.

Antonio Russo

 

Visualizza questo post su Instagram

 

A moment with an old friend ❤️ @alexrins remembers the late Luis Salom ✨ #CatalanGP 🏁 #Mexicano39 #MotoGP #Motorcycle #Racing #Motorsport

Un post condiviso da MotoGP (@motogp) in data:

Alex Rins e Joan Mir (Getty Images)
Alex Rins e Joan Mir (Getty Images)