F2, GP Russia Sprint Race: Schumacher impressiona e allunga ancora

Gara stoppata in F2 a causa di un brutto incidente tra Aitken e Ghiotto. Nonostante ciò nuovo podio per Mick Schumacher autore di una buona rimonta.

Mick Schumacher (Getty Images)
Mick Schumacher (Getty Images)

In partenza subito grande scatto di Mick Schumacher che dall’8a piazza si porta subito in 4a, mentre davanti Zhou prende la testa della corsa. Il figlio del 7 volte campione del mondo è assolutamente indiavolato nei primi giri e si prende anche la 3a posizione superando Aitken.

Dopo 7 giri bruttissimo incidente tra Ghiotto e Aitken, con il britannico che ha allargato improvvisamente la traiettoria colpendo l’italiano. Le due vetture sono letteralmente volate oltre le barriere di protezione. Un grande spavento per tutti, con la vettura del driver nostrano che addirittura ha preso fuoco, ma fortunatamente entrambi i piloti sono usciti indenni da questo crash. Gara subito stoppata.

Gara stoppata e metà punti raccolti

Dopo qualche minuto di attesa in cui si è cercato di sostituire le barriere di protezione completamente distrutte dall’impatto con le due vetture la Direzione Gara ha deciso di non far ripartire la gara. Grazie al nuovo regolamento però i piloti hanno comunque preso la metà dei punti disponibili con Schumi che quindi ha conquistato un altro podio.

Per effetto di questi risultati Mick Schumacher vola in classifica allungando ancora sui propri avversari. Prestazione da campione quella del tedesco, che in quei pochi giri percorsi ha dimostrato una cattiveria e una precisione da fuoriclasse che lo hanno portato dall’8a alla 3a piazza. Ora il driver teutonico ha un vantaggio di 22 punti su Ilott che dovrà amministrare negli ultimi due appuntamenti iridati in Bahrein. L’impressione generale in ogni caso è che questo ragazzo sembra ormai pronto per la F1. Vittoria di giornata per Zhou davanti a Mazepin che supera in classifica l’ex leader del campionato Shwartzman, in caduta libera nelle ultime settimane.

Antonio Russo

Schumacher (Getty Images)
Schumacher (Getty Images)