Vettel sbatte e ammette l’ennesimo errore: “Ho rischiato troppo” (VIDEO)

Un altro errore di guida commesso da Sebastian Vettel, che va a muro con la sua Ferrari nelle qualifiche del Gran Premio di Russia di F1

L'incidente di Sebastian Vettel nelle qualifiche del Gran Premio di Russia di F1 2020 a Sochi (Foto dal profilo ufficiale della F1 su Twitter)
L’incidente di Sebastian Vettel nelle qualifiche del Gran Premio di Russia di F1 2020 a Sochi (Foto dal profilo ufficiale della F1 su Twitter)

Ancora un errore, ancora una giornata conclusa nel peggiore dei modi per Sebastian Vettel: con la sua Ferrari schiantata contro il muro, a due minuti dalla fine della fase centrale delle qualifiche del Gran Premio di Russia.

E dire che la situazione sembrava mettersi meglio degli ultimi weekend di gara per il quattro volte iridato. Qualche lampo di maggiore competitività, la sua SF1000 sul circuito di Sochi lo aveva evidenziato, almeno stando alla terza e ultima sessione di prove libere conclusa nei primi dieci.

Ma tutto è stato vanificato quando il tedesco ha perso il retrotreno della sua monoposto alla curva 4, è finito a muro e ha costretto i commissari ad esporre la bandiera rossa. La sua spiegazione per l’accaduto è stata semplice quanto schietta: “Beh, ho perso la macchina. L’avevo persa già alla curva 2, poi alla 4 è successo di nuovo e non sono riuscito a riprendere il controllo”.

Vettel di nuovo in difficoltà in qualifica

Rispetto alle prove libere, durante le quali Vettel si era detto ragionevolmente soddisfatto del bilanciamento della sua vettura, in qualifica sono tornati ad affacciarsi i problemi, soprattutto a causa del cambio di direzione del vento.

“Rispetto alla sessione del mattino, nel pomeriggio ho fatto parecchia fatica, soprattutto nel primo intermedio”, ha spiegato Seb. “Ho cercato di prendermi un po’ più di rischi e, come ho detto, ho perso la macchina in due curve. Ovviamente non sono contento”. E non possono esserlo nemmeno gli uomini della Ferrari. Anche stavolta.

Leggi anche —> Charles Leclerc: “Ora sono arrabbiato, vi spiego cosa è successo in Q2″

Sebastian Vettel raccoglie i detriti dell'alettone anteriore della sua Ferrari dopo l'incidente nelle qualifiche del Gran Premio di Russia di F1 2020 a Sochi (Foto dal profilo ufficiale della F1 su Twitter)
Sebastian Vettel raccoglie i detriti dell’alettone anteriore della sua Ferrari dopo l’incidente nelle qualifiche del Gran Premio di Russia di F1 2020 a Sochi (Foto dal profilo ufficiale della F1 su Twitter)