Renault gioca d’anticipo: “Vedrete Alonso in macchina già quest’anno”

La Renault sta preparando un programma di test per Fernando Alonso in vista del suo ritorno in Formula 1 fissato per la prossima stagione

Fernando Alonso (Foto FRANCK FIFE/AFP via Getty Images)
Fernando Alonso (Foto FRANCK FIFE/AFP via Getty Images)

Non occorrerà aspettare il 2021 per vedere Fernando Alonso al volante della Renault (o, come sarà ribattezzata a partire dal prossimo campionato, della Alpine). Il team principal Cyril Abiteboul ha infatti confermato la sua ferma intenzione di metterlo in macchina già prima della fine dell’anno: non in una sessione di prove libere, ma in occasione di qualche altro test.

Ad esempio quello di fine stagione previsto ad Abu Dhabi, che sarebbe dedicato ai giovani piloti, se la Federazione internazionale dell’automobile concederà il suo nulla osta. Oppure uno dei due giorni concessi dal regolamento per le riprese televisive. O anche le uscite con la vettura del 2018 che non sono per nulla limitate dalle regole.

“Sicuramente lui non vede l’ora di tornare al volante”, ha rivelato il boss. “Perciò lo rivedrete. Stiamo stabilendo il programma: ci sono un paio di opportunità, ovviamente nel rispetto del regolamento sportivo. Come le giornate per le riprese che non abbiamo sfruttato finora, oppure il test post-campionato. Oppure abbiamo la macchina di due anni fa che può girare praticamente ovunque. Perciò lo vedrete in azione, ma non posso dire ancora con esattezza dove e quando”.

Verso il ritorno di Alonso alla Renault

Alonso ha fatto visita questa settimana alla sede di Enstone, per preparare il sedile e fare qualche giro al simulatore, e ha chiarito di essere disponibile ad aiutare la squadra francese in ogni modo possibile in vista del rientro.

“Abbiamo visto Fernando felice di essere tornato nell’ambiente del team, anche se non ancora in azione”, ha proseguito Abiteboul. “In particolare il team che conosce e dove ovviamente ha buoni ricordi. Ma questi ricordi non sono un riflesso di ciò che ci aspetta, quindi dobbiamo pensare anche al futuro. Posso dirvi che è rimasto molto colpito da tutti i cambiamenti a Viry, tutte le nuove persone, l’energia, l’impegno, la determinazione nello sviluppo di un nuovo motore per il 2022. Ovviamente sono di parte quando lo dico, ma per noi è stato molto importante vedere Fernando con quell’orgoglio e quell’emozione negli occhi. Ora dobbiamo lavorare molto sodo per assicurarci che abbia la macchina che vuole e che merita”.

Leggi anche —> Fernando Alonso, primo giorno di scuola del suo ritorno alla Renault

Fernando Alonso (Foto Franck Fife/Afp/Getty Images)
Fernando Alonso (Foto Franck Fife/Afp/Getty Images)