Valentino Rossi: “Morbidelli sul livello di Vinales, Quartararo e Mir”

Valentino Rossi elogia Franco Morbidelli, suo futuro compagno nel team Petronas Yamaha e pilota più veloce oggi a Montmelò. Il Dottore spera di fare progressi nel weekend.

Valentino Rossi MotoGP
Valentino Rossi (Getty Images)

Decimo tempo assoluto per Valentino Rossi nella prima giornata di Prove Libere MotoGP a Montmelò. Positivo essere in top 10 al termine di FP1 e FP2, però domattina nella terza sessione i tempi si abbasseranno ulteriormente e il Dottore dovrà farsi trovare pronto.

A livello di passo è quello che ne ha di meno tra i piloti Yamaha, però sabato lavorerà con il suo team per migliorare. Il problema è che il tracciato catalano ha molto meno grip rispetto a quello di Misano, dunque bisogna adattarsi. Anche il consumo delle gomme è maggiore e va detto che oggi le temperature abbastanza basse hanno creato un po’ di problemi a molti rider.

Valentino Rossi commenta le Prove Libere di Montmelò

Rossi ha fatto il bilancio delle Prove Libere al termine della giornata: «È stato un po’ shockante arrivare da Misano – riporta Marca – perché c’è molto meno grip, ma questa è Barcellona e mi piace. Il mio passo è abbastanza buono. La moto è un po’ difficile da controllare, slitta molto dietro. Le condizioni erano difficili, faceva paura, era pericoloso, la moto si muoveva molto ad alta velocità. Speriamo ci sia più grip per domenica».

Per quanto riguarda il livello molto alto di alcuni giovani piloti, Valentino si è così espresso: «Non c’è una spiegazione chiara. La nuova generazione di piloti è molto preparata, imparano molto in Moto2, è una grande categoria per capire la MotoGP. Binder è velocissimo come rookie. Oliveira, Bagnaia o Quartararo al loro secondo anno sono molto veloci. Ci sono tre o quattro piloti che potrebbero essere il futuro della MotoGP».

Nel 2021 correrà con il team Petronas Yamaha SRT, domani verrà dato l’annuncio ufficiale. Quest’anno deve ancora finire, però già gli viene chiesto se stia pensando che sia possibile proseguire pure nel 2022: «L’anno scorso ero molto frustrato. Dopo Le Mans ci siamo persi e ho sofferto molto. Ho fatto dei cambiamenti in squadra con David Muñoz e mi sono detto: “Se ho lo stesso feeling, se faccio le stesse gare, è meglio non continuare”. Ma ora lavoriamo bene, possiamo essere competitivi. Questo tipo di risultati mi farebbe andare avanti per un altro anno».

Il nove volte campione del mondo elogia Franco Morbidelli, suo futuro compagno di squadra: «Quest’anno sta andando molto forte. Ha reagito molto bene ad avere un compagno di squadra come Quartararo. Quest’anno fa paura come si allena. Se non avesse avuto problemi che non sono colpa sua, sarebbe con quelli con 80 punti in classifica. Lo metto al livello di Quartararo, Mir e Viñales, che sono i giovani leader. L’anno prossimo sarà un duro compagno di squadra».

Rossi non è soddisfatto della scelta fatta dalla Michelin sulle gomme per Montmelò: «Le gomme sono state scelte per giugno, non per settembre e ora fa più freddo. Sembra che la Michelin non abbia avuto il tempo di cambiarle».

Valentino Rossi Morbidelli
Valentino Rossi e Franco Morbidelli (Getty Images)