MotoGP Catalunya: Michelin e la scelta delle mescole

Michelin pronta al GP di Catalunya con tre gomme all’anteriore e tre al posteriore. Per la prima volta la MotoGP corre al Montmelò in autunno.

Piero Taramasso
Piero Taramasso (Getty Images)

La Michelin ha viaggiato dall’Italia alla Spagna per la terza gara consecutiva, in direzione Montmelò, ottavo Gran Premio su quattordici in campionato. Una pista lunga 4627 metri, un rettilineo di oltre un chilometro, con un asfalto rinnovato nel 2018 e un rivestimento molto abrasivo. È uno dei circuiti preferiti dai piloti che spesso regala gare avvincenti in un’atmosfera straordinaria. Purtroppo quest’anno non sarà così perché il protocollo sanitario obbliga alle porte chiuse.

Ancora una volta le gomme svolgeranno un ruolo predominante, con Michelin che ha preparato una gamma di pneumatici selezionati per le esigenze del circuito. La gomma anteriore e quella posteriore sono disponibili in morbida, media e dura. La morbida e la media sono simmetriche, mentre l’anteriore duro e tutti i posteriori hanno una composizione asimmetrica con un lato destro più duro per resistere ai carichi imposti dalle otto curve a destra rispetto alle sei a sinistra.

Siamo alle porte dell’autunno e quindi la pioggia è un fenomeno da prendere in seria considerazione. In caso di maltempo, la gamma Michelin Power Rain comprende pneumatici anteriori morbidi e medi simmetrici e pneumatici posteriori morbidi e medi asimmetrici con un lato destro più duro. La gara inizierà domenica 27 settembre in un orario insolito, alle ore 15:00, per evitare sovrapposizioni con la Formula 1. “È sorprendente andare a Barcellona all’inizio dell’autunno e non in primavera, ma ci aspettiamo condizioni simili a quelle che avremmo potuto avere a giugno – spiega Piero Taramasso, Responsabile Due Ruote Michelin Motorsport -. La nostra gamma di pneumatici è la stessa. Questo circuito è impegnativo per le gomme a causa del suo profilo con curve veloci, un lungo rettilineo, la sua frenata violenta. È anche molto faticoso sulla spalla destra del pneumatico a causa delle lunghe curve a destra. A Barcellona, ​​gli pneumatici devono essere versatili pur essendo efficienti. I nostri prodotti hanno tutte queste caratteristiche”.

Piero Taramasso
Piero Taramasso (getty images)