Il San Raffaele dirama un nuovo bollettino: ecco come sta Zanardi

L’ospedale San Raffaele di Milano questo giovedì ha emesso un nuovo bollettino sulle condizioni di salute di Zanardi dopo l’incidente in handbike.

Alex Zanardi (Getty Images)
                                                                                                                                         Alex Zanardi (Getty Images)

Ricoverato dallo scorso 24 luglio nella struttura milanese per il lungo processo di riabilitazione seguito al gravissimo incidente con la handbike avvenuto il 19 giugno scorso Alex Zanardi sta combattendo una dura battaglia.

Per il pilota e olimpionico l’ennesima operazione

Questo giovedì mattina, dopo diverse settimane di silenzio, il San Raffaele ha rivelato che al momento è in atto “un percorso chirurgico volto alla ricostruzione cranio facciale. Un primo intervento è già stato eseguito con successo, alcuni giorni fa, dal professor Mario Bussi ed è già in programmazione per le prossime settimane, un secondo intervento che sarà eseguito dal professor Pietro Mortini”.

Lentamente, dunque, procede anche il tentativo di far recuperare al 53enne le funzioni base. “Da diversi giorni è sottoposto a sedute di riabilitazione cognitiva e motoria, con somministrazione di stimoli visivi e acustici, ai quali risponde con transitori e iniziali segni di interazione con l’ambiente”.

Stando a queste parole possiamo comprendere come si tratti di una strada ancora in salita, ma la tempra dell’ex F1 fa ben sperare, considerato che dal momento dell’ospedalizzazione ha già compiuto diversi progressi.

Ricordiamo che l’incidente è avvenuto sulla provinciale 146 tra Pienza e San Quirico d’Orcia nel corso di una manifestazione organizzata a sostegno dello sport per diversamente abili, pesantemente colpito dalla crisi post-Coronavirus. Dopo aver perso il controllo della sua handbike, il bolognese è caduto venendo colpito da un camion che procedeva in senso contrario dato che il comune non aveva provveduto a chiudere il percorso al traffico. La scorsa settimana dalle indagini avviate dalla procura di Siena era emerso che il mezzo su cui si trovava il pilota non aveva problemi tecnici e che sul manto stradale non erano presenti buche, causa secondo alcuni, della scivolata.

Zanardi (Getty Images)
                                                                                                                                          Alex Zanardi (Getty Images)

Chiara Rainis