Coronavirus, 5 positivi dopo Misano: non partiranno per Barcellona

Cinque persone infette all’interno del paddock dopo il secondo round di Misano. Non potranno partecipare al GP di Catalunya.

L’Autodromo di Misano (foto Instagram)

I due Gran Premi consecutivi a Misano hanno lasciato qualche strascico nel paddock della MotoGP, pur dovendo chiarire che non è possibile risalire al luogo esatto dove il virus sia stato contratto. Secondo il quotidiano ‘Il Resto del Carlino’ cinque persone sono dovute rimanere in quarantena in un hotel di Cattolica per essere risultate positive al test, lasciandole senza la possibilità di partecipare al Gran Premio di Catalogna che inizierà questo prossimo venerdì in Spagna.

Nessuno dei cinque infetti è un pilota. Tre di loro sono meccanici, tra cui uno degli ingegneri KTM, Jarno Polastri, che è stato il primo a risultare positivo al COVID-19 appena arrivato a Misano dopo essersi sottoposto a un test sullo stesso circuito. Le altre due persone appartengono allo staff di Dorna. Sono tutti asintomatici e in perfetta salute e sono in attesa che un altro tampone dia esito negativo per poter uscire dalla quarantena una volta trascorso il tempo stabilito dalla legge italiana.

Il Mondiale va avanti

Ritorna invece in pista il pilota della classe Moto2 Jorge Martin, risultato positivo al Coronavirus poco prima di imbarcarsi per Misano. Probabile che lo spagnolo si sia infettato durante una vacanza al mare. Il secondo tampone sul pilota è risultato negativo e potrà tornare in sella alla sua KTM per provare a rincorrere nuovamente il titolo mondiale che sembrava a portata di mano.

Intanto il protocollo di sicurezza della Dorna, che prevede tra i tanti provvedimenti l’ingresso di 1400 persone all’interno del paddock tra personale Dorna e dei team, sta funzionando perfettamente. I pochi addetti risultati positivi al test sono stati prontamente isolati e il campionato del mondo prosegue senza troppi problemi.

Takaaki Nakagami in pista sulla Honda nei test MotoGP a Misano (Foto Dorna)
Takaaki Nakagami in pista sulla Honda nei test MotoGP a Misano (Foto Dorna)