Gigi Dall’Igna: “Lorenzo? No, Ducati punta sui giovani”

Gigi Dall’Igna torna a parlare di Jorge Lorenzo e ha spiegato chiaramente che la linea che la Ducati vuole adottare per il futuro è quella dei giovani.

Gigi Dall'Igna (Getty Images)
Gigi Dall’Igna (Getty Images)

La Ducati sta vivendo una stagione davvero particolare. La casa di Borgo Panigale, infatti, pur essendo in testa al Mondiale con Dovizioso, non appare al momento di certo tra le migliori moto del lotto avendo portato a casa solo un successo in Austria proprio con Andrea.

Il pilota che sembra guidare meglio questa Desmosedici al momento è Bagnaia che tra cadute, infortuni e guasti sinora non è riuscito a portare a casa i risultati che avrebbe meritato. Durante un’intervista a Speedweek, Gigi Dall’Igna ha così dichiarato: “Sono il Direttore Generale di Ducati, ma questo non significa che tutte le idee che abbiamo applicato alla moto vengono da me. Ho la capacità di stimolare le persone del mio gruppo a proporre idee innovative. Un costruttore come Ducati sviluppa la propria tecnologia in MotoGP per poi portarla sulle moto di serie”.

Dall’Igna: “La Dorna sta facendo un ottimo lavoro”

Il manager italiano ha poi proseguito: “Questo calendario era l’unica soluzione possibile. La Dorna sta facendo grandi sforzi per sorreggere le squadre indipendenti che sono l’anello debole del sistema e grazie alle tante gare ricevono importanti contributi.  La Dorna sta facendo un ottimo lavoro perché tanti team non sopravvivrebbero senza questi pagamenti”.

Infine Gigi Dall’Igna ha risposto ai colleghi sulla possibilità di vedere Jorge Lorenzo di nuovo in sella da una Ducati, magari come collaudatore: “Abbiamo deciso di intraprendere una linea fatta di giovani. Siamo contenti di Pirro, è difficile immaginare un collaudatore migliore di lui. Marini in Avintia? Ci sono voci, seguiremo quello che succede per trovare le migliori soluzioni come rider e team”.

Antonio Russo

Dall'Igna (Getty Images)
Dall’Igna (Getty Images)