Fernando Alonso, primo giorno di scuola del suo ritorno alla Renault

Ieri, lunedì, Fernando Alonso ha fatto visita alla sede della Renault, per iniziare le preparazioni per il suo ritorno in Formula 1 nel 2021

Fernando Alonso in visita alla sede della Renault (Foto dal profilo ufficiale Twitter della Renault F1)
Fernando Alonso in visita alla sede della Renault (Foto dal profilo ufficiale Twitter della Renault F1)

Il grande ritorno è ora realtà. Ieri, lunedì, Fernando Alonso è tornato per la prima volta al quartier generale della Renault, ad Enstone, per incontrare i suoi futuri ingegneri e iniziare la preparazione per il suo rientro sulla griglia di partenza della Formula 1 nella prossima stagione, dopo due anni di assenza.

Alonso è stato ritratto con addosso l’abbigliamento della Renault, insieme al capo ingegnere di corsa del team, Ciaron Pilbeam, mentre passeggia per la fabbrica, in una foto che è stata poi pubblicata sia dal profilo ufficiale del pilota su Twitter che da quello della scuderia. “Un’emozione incredibile quella di tornare in fabbrica”, ha twittato il due volte campione del mondo. “Sono arrivato alla Renault nel 2002, quando avevo ventun anni, conosco ogni angolo di questo posto, ogni corridoio, ogni porta. Questo è stato un giorno molto speciale”.

Fernando Alonso pronto al rientro

L’asturiano ha vinto entrambi i suoi titoli iridati con il marchio francese, nel 2005-2006, prima di fare ritorno già una volta in squadra nel biennio 2008-2009. Dal Gran Premio di Abu Dhabi 2018, al termine di un’esperienza deludente con la McLaren, ha lasciato la Formula 1 e da allora non ha più disputato gare nel massimo campionato automobilistico.

Nel 2021 sarà di nuovo al via, con il nuovo team Alpine che prenderà il posto della Renault, al fianco di Esteban Ocon, e sostituendo l’attuale portacolori Daniel Ricciardo. Nel frattempo la Casa transalpina sta spingendo per ottenere dalla Federazione internazionale dell’automobile il permesso di far partecipare Alonso ai test di fine stagione ad Abu Dhabi.

Fernando Alonso (Foto Toyota)
Fernando Alonso (Foto Toyota)