Leclerc vuole la F1 di un tempo: “Rimettiamo la ghiaia nelle vie di fuga”

Botta e risposta a distanza tra Leclerc e il direttore di gara della F1 Masi a proposito dell’ultima richiesta del monegasco della Ferrari.

Charles Leclerc (Foto Ferrari)
Charles Leclerc (Foto Ferrari)

Malgrado l’alto tasso di ritiri e incidenti avvenuti al Mugello domenica scorsa, i piloti sono rimasti decisamente colpiti dalla bellezza della pista toscana, in particolare, del suo carattere aggressivo e severo tipico dei layout pre-Tilke.

A questo proposito, Charles Leclerc, affascinato dal pericolo nascosto dietro alle vie di fuga tipiche del passato, diverse da quelle autostradali di adesso, che premiavano il pilota, ma soprattutto penalizzavano ogni piccolo errore, ha voluto incentivare la FIA ad intervenire. “Rivoglio la ghiaia”, le sue parole riproposte da F1i.com. “Per noi driver sarebbe una sfida ulteriore. Per quanto mi riguarda mi diverte molto di più sapere di passare a gas aperto in un punto se commetto una sbavatura di pagarla cara, piuttosto che uscire e rientrare sul tracciato 50 metri dopo”. Sostenitore di un automobilismo maschio, il Principino ha proposto altresì l’aggiunta di 50 cm di erba per evitare che in caso si largo di porti dentro lo sporco.

Leclerc chiama e la Federazione risponde

Raggiunto dal suggerimento avanzato dal #16 Michael Masi non si è mostrato molto persuaso, anzi ha parlato di scarsa fattibilità della soluzione. “Non è possibile mettere la ghiaia ovunque”, ha replicato il direttore di corsa. “Tutti i tracciati, specialmente quelli di nuova generazione, non sono concepiti per quello. Come spesso ho ripetuto dovremo trovare delle alternative adeguate assieme ai proprietari della serie e i responsabili delle strutture che visitiamo”, ha sostenuto il successore di Charlie Whiting rivelando di aver già discusso dell’argomento con i protagonisti del campionato.

“Quanto vorrebbe il ferrarista è pura utopia o in generale non è l’ideale. E’ necessario trovare un compromesso. In ogni caso non cambieremo la nostra opinione”, ha frettolosamente chiuso la questione.

La Ferrari di Charles Leclerc esce di pista nelle prove libere del Gran Premio d'Italia di F1 2020 a Monza (Foto dal profilo Twitter ufficiale della F1)
La Ferrari di Charles Leclerc esce di pista nelle prove libere del Gran Premio d’Italia di F1 2020 a Monza (Foto dal profilo Twitter ufficiale della F1)

Chiara Rainis