MotoGP, Leopard Racing vuole acquisire il team Avintia

Il team Avintia diventa un boccone prelibato all’interno del paddock MotoGP. Leopard Racing interessato all’acquisizione del team di Raul Romero.

Ruben Xaus
Ruben Xaus (foto Instagram)

Il team Avintia Esponsorama, che fino allo scorso anno sembrava l’ultima ruota del carro, è balzata all’attenzione di tutti con l’arrivo di Johann Zarco. I legami con Ducati si sono intensificati, soprattutto dal punto di vista tecnico, tanto da divenire un box ambito anche da Luca Marini, leader Moto2 e fratello di Valentino Rossi. Da tempo il gruppo VR46 sta intessendo dialoghi con Raul Romero, ma c’è il nodo Tito Rabat.

Lo spagnolo ha un contratto diretto con il team iberico e che scadrà solo alla fine del 2021. Esteve sta inanellando risultati abbastanza deludenti, ma a sua volta porta sponsor e soldi al team, alla pari di Karel Abraham. Il pilota ceco è stato comunque licenziato nel 2019 per fare posto a Johann Zarco. Medesima situazione potrebbe ripetersi per fare posto a Luca Marini.

L’interesse di Leopard

Il team Avintia Ducati è uno dei team della MotoGP finanziariamente più deboli nel paddock. Perché quattro anni fa Antonio Martín, proprietario della società immobiliare Avintia, si è ritirato come partner dopo una controversia con Romero. Da quel momento, dopo la stagione 2016, ha ridotto il budget da 3 milioni a 600.000 euro, come riportato da Speedweek.com. A quel punto la sede legale di Avintia si è trasferita nel paradiso fiscale di Andorra. Con il nuovo direttore sportivo Ruben Xaus, nuovi sponsor sono arrivati ​​sul tavolo, l’infrastruttura e il team tecnico potrebbero essere notevolmente migliorati.

Tuttavia, la squadra Esponsorama potrebbe rischiare l’acquisizione da parte del gruppo Leopard dell’imprenditore immobiliare Flavio Becca dal Lussemburgo, intenzionato a promuovere la sua “bevanda energetica” Leopard. Difficilmente l’affare andrà in porto senza il beneplacito di IRTA e Dorna, perché ci sono contratti in essere con Ducati e con i piloti, che devono essere rispettati, e il contratto Dorna con Avintia dura fino alla fine del 2021. E fino a quel momento Raul Romero potrà vedere crescere la sua richiesta economica.

Tito Rabat (getty images)