L’ex F1: “Leclerc fra 2-3 anni potrebbe essere stanco della Ferrari”

Charles Leclerc ha un lungo contratto con la Ferrari, ma secondo Mark Webber presto l’idillio tra le parti potrebbe logorarsi.

F1 - Charles Leclerc (Getty Images)
F1 – Charles Leclerc (Getty Images)

Charles Leclerc è arrivato in F1 nel 2018 e per lui è stato subito un exploit. Nonostante una vettura non certo da prime posizioni il monegasco si è spesso piazzato tra i primi 10 guadagnandosi per l’anno successivo la promozione in Ferrari.

Arrivato a Maranello ha stupito tutti per la sua bravura nel gestire la pressione della tutta rossa chiudendo al primo anno con 2 successi a Spa e a Monza e ben 7 pole (secondo miglior risultato nell’anno d’esordio per un ferrarista dietro al solo Lauda che nel 1974 ne firmò 9).

Webber: “Ora Leclerc e la Ferrari sono nel periodo luna di miele”

Con la rottura tra Ferrari e Sebastian Vettel a questo punto Leclerc è diventato il capo-squadra e avrà sulle proprie spalle una grande responsabilità dalla prossima stagione. A Maranello inoltre, ad inizio 2020, hanno deciso di offrire al monegasco un rinnovo sino al 2024, uno dei contratti più lunghi nella storia del Cavallino.

Mark Webber però, ai microfoni di “Channel 4” ha detto la sua sulla questione. Secondo l’australiano la prossima vittima della Rossa dopo Vettel potrebbe essere proprio il giovane Charles: “Sto tenendo d’occhio Leclerc, sono interessato a lui e ai suoi prossimi anni in Ferrari. Adesso è il momento della luna di miele, ma tra 2 forse 3 anni potremmo ritrovarci qui a dire che anche lui è stanco della scuderia. Guidare per la Ferrari non è facile e finirà presto sotto i riflettori”.

Antonio Russo

Charles Leclerc (Getty Images)
Charles Leclerc (Getty Images)