Dovizioso, che bordata a Domenicali: “Non è una buona idea twittare”

Andrea Dovizioso ha risposto in maniera abbastanza piccata ad un tweet fatto nei giorni scorsi da parte di Claudio Domenicali.

Andrea Dovizioso (Getty Images)
Andrea Dovizioso (Getty Images)

Andrea Dovizioso è leader del campionato, ma viene da un weekend che non lo ha visto di certo protagonista. Il rider italiano però dopo i test di martedì punta a fare una bella gara a Misano 2. Il pilota della Ducati ha bisogno di un buon risultato per scacciare i propri avversari da quella prima posizione che vuole  conservare sino all’ultimo chilometro di questo campionato.

Durante la conferenza stampa il pilota della Ducati ha così affermato: “Questo è un campionato folle, ci sono tanti alti e bassi da parte di tutti. Sono felice di trovarmi in questa posizione in questo momento del campionato. Dobbiamo progredire per poter lottare davvero e sono molto contento del test di martedì. La mia velocità era molto buona. Mi sono sentito molto meglio e abbiamo capito in quali curve non andavo bene. Abbiamo provato alcune cose che hanno dato sensazioni migliori”.

Dovizioso: “Nessuno è stato costante in questo campionato”

Dovizioso ha poi proseguito: “Per me è sempre difficile fare un buon tempo in qualifica e in MotoGP è molto importante. Al momento però non è il mio problema più grande. Piuttosto nelle ultime gare non sono stato sempre veloce. In questo campionato per essere lì e lottare per il titolo devi provarle tutte. Nessuno è stato costante in campionato sinora e se tutti non ci riescono vuol dire che c’è un motivo. Tutti stanno cercando di migliorare approccio, ma è difficile perché in ogni gara cambia tutto”.

Il rider italiano ha poi parlato dell’impatto che ha la pressione ha sulla carriera di un pilota: “Ogni pilota deve sapere gestire la pressione. Da un lato i piloti la amano, senti che è una cosa di cui hai bisogno, ma non sempre nell’arco di una carriera la pressione ha lo stesso effetto. Sia io che Valentino in carriera non siamo mai andati forte in qualifica, di solito siamo più forti in gara”. Nel finale, imbeccato dal collega Manuel Pecino, il rider della Rossa ha risposto al fatto che a fine gara Domenicali aveva sottolineato con un tweet come Bagnaia con il suo stile di guida avesse permesso alla GP20 di esprimersi al massimo: “Non ho visto il tweet e non penso che sia una buona idea per Domenicali twittare”.

Antonio Russo

Dovizioso (Getty Images)
Dovizioso (Getty Images)