Davide Tardozzi contraddice Jorge Lorenzo: “Avevamo deciso da tempo”

Davide Tardozzi raddrizza il tiro alle recenti dichiarazioni di Jorge Lorenzo. E annuncia un programma di ringiovanimento del team che porterà i suoi frutti nel tempo.

davide tardozzi
Davide Tardozzi (getty images)

Jorge Lorenzo ha chiarito di aver rifiutato l’offerta Ducati di tornare in pista a tempo pieno, in sella alla sua Desmosedici che gli ha iniziato a regalare tante gioie proprio quando ormai aveva avviato la trattativa con Honda. Un passo falso che gli è costato caro, ma c’era la concreta possibilità di rivedere il maiorchino in sella alla Rossa.

Tutto è iniziato con una telefonata fra Gigi Dall’Igna e il pentacampione nel giorno del suo compleanno, fino a che non ha deciso di rinunciare per non dover fare a meno della sua libertà. Davide Tardozzi, team manager Ducati Corse, afferma però che il brand di Borgo Panigale aveva deciso da tempo la strategia piloti e che non è mai davvero entrato nei programmi futuri della squadra. “Lorenzo ha detto quello che è stato a suo modo – sottolinea il team manager -. Gigi lo ha chiamato per fargli gli auguri di compleanno, hanno scambiato qualche battuta, poi gli è tornata la voglia che sta bene dov’è. Tranne qualche battuta con Gigi e Pirro, ma Ducati la sua strategia l’aveva decisa da tempo“.

In casa Ducati è in atto un programma di ringiovanimento che dovrebbe portare Pecco Bagnaia nel box factory al fianco del già scritturato Jack Miller, con Enea Bastianini che dovrebbe passare in Avintia, mentre Jorge Martin dovrebbe affiancare Johann Zarco in Pramac. Una line-up piloti 2021 che dovrebbe essere ufficializzata prima o subito dopo il GP della Catalunya. “Stiamo facendo un’operazione che penso capirete dopo. Ducati prende decisioni, ma non senza prima elaborare una strategia – ha aggiunto Davide Tardozzi -. Ducati sa che vincere con una moto italiana e un pilota italiano è diverso”.

Davide Tardozzi (Foto Ducati)
Davide Tardozzi (Foto Ducati)