Anche nel caso in cui riuscisse a vincere il titolo in Formula 2, Mick Schumacher è consapevole che non sarà facile essere promosso in Formula 1

Mick Schumacher (Foto Mark Thompson/Getty Images)
Mick Schumacher (Foto Mark Thompson/Getty Images)

Mick Schumacher tiene i piedi ben saldi a terra. Nonostante voci sempre più insistenti lo indichino come un solido candidato alla promozione in Formula 1 per la prossima stagione, sulle orme del suo famoso padre, il diretto interessato non vuole montarsi la testa.

Sostengono i ben informati che al 21enne tedesco basterebbe finire il campionato di Formula 2 nelle prime tre posizioni per guadagnarsi il passaggio di categoria nel 2021. E attualmente Schumi Junior è in testa alla classifica generale. “Io continuo solo a fare il mio lavoro”, si schermisce ai microfoni della tv tedesca Rtl. “Ovviamente diventare campione di Formula 2 avrebbe un valore, attirerebbe l’attenzione su di me. Ma non è sicuro che ci sarebbe un sedile per me esattamente in questo momento”.

Mick Schumacher verso la Alfa Romeo F1

Mick potrebbe scendere in pista con la Alfa Romeo già nel corso di questa stagione, in particolare nelle prove del venerdì al Gran Premio del Nurburgring del mese prossimo. Un’ipotesi che lui stesso non ha voluto confermare, pur ammettendo che il circuito tedesco è “un pezzo di casa”.

Nella stessa intervista, il figlio del sette volte campione del mondo Michael Schumacher ha anche rivelato che continua a ricevere “un consiglio o due” sulla sua carriera da parte di Sebastian Vettel, che è stato “di grande aiuto” per lui fino a questo momento.

Leggi anche —> Mick Schumacher guida al Mugello la Ferrari di papà Michael (GALLERY)

Mick Schumacher (Foto Mark Thompson/Getty Images)
Mick Schumacher (Foto Mark Thompson/Getty Images)