Francesco Bagnaia: “Questo podio è come un’amatriciana”

0
100

Nonostante tornasse da un infortunio grave alla gamba Francesco Bagnaia ha messo subito tutti in fila chiudendo con un ottimo 2° posto.

Francesco Bagnaia (Getty Images)
Francesco Bagnaia (Getty Images)

Avevamo lasciato un Francesco Bagnaia molto competitivo in grado di lottare addirittura con i primi, la caduta di Brno con conseguente rottura della tibia sembrava aver pregiudicato definitivamente la sua stagione, ma l’italiano, tornato con le stampelle a Misano è stato autore di una gara fantastica.

Il pilota del Team Pramac, dopo la buona qualifica di ieri ha cominciato a rimontare in gara da metà gruppo risultando costantemente tra i più veloci in pista. Negli ultimi giri poi ha rotto gli indugi superando in rapida successione prima Rins e poi Valentino Rossi prendendosi così un ottimo 2° posto.

Niente da fare, invece, per la vittoria visto che a quel punto Franco Morbidelli era ormai troppo lontano. Primo podio per Pecco in MotoGP che può festeggiare nonostante le stampelle.

Bagnaia: “Ultime 5 settimane difficili”

A margine della gara Bagnaia ha così dichiarato: “Effettivamente le ultime 5 settimane sono state estremamente difficili. Però il nervoso accumulato mi ha dato la rabbia per arrivare qui competitivo. I fisioterapisti, il dottor Pascarella, la mia famiglia e la mia fidanzata hanno fatto un lavoro incredibile affinché io arrivassi qui bello carico”.

Infine Pecco ha così concluso: “Sono davvero felicissimo. Già a Jerez ero vicino al primo podio. Oggi abbiamo lottato duro e abbiamo raggiunto questo risultato che ha un sapore davvero ottimo, come un’Amatriciana”.

Antonio Russo

 

Visualizza questo post su Instagram

 

WHAT. A. RACE. 💥 Here’s your #SanMarinoGP 🇸🇲 podium 🤩 #MotoGP

Un post condiviso da MotoGP (@motogp) in data:

Bagnaia (Getty Images)
Bagnaia (Getty Images)

 

Visualizza questo post su Instagram

 

I was a little bit nervous at home during these days, but now I’m very happy to be back at #GPCasa 🤩🔥🤙🏻

Un post condiviso da Francesco Bagnaia (@pecco63) in data: