Lamborghini: stabilito il record di 10.000 Aventador vendute

0
85

La casa automobilistica italiana ha raggiunto un’altra pietra miliare del suo cammino costellato da successi e supercar velocissime.

lamborghini record
(Image by Motor1)

Che ci crediate o no, la Lamborghini Aventador è in produzione dal 2011. Da allora, la supercar italiana è passata attraverso un’intensa attività di ricerca e sviluppo per diventare l’automobile che è oggi. E recentemente la Aventador ha raggiunto una pietra miliare: 10.000 unità vendute.

La 10.000esima Aventador in questione è una SVJ Roadster in Grigio con accenti rossi e neri. Destinata al mercato thailandese, questa Lambo è il culmine di nove anni di progettazione e ingegneria automobilistica.

Leggi anche -> MCLAREN SPEEDTAIL, VERNICIATURA A DIAMANTE POLVERIZZATO AD UN PREZZO FOLLE – VIDEO

L’Aventador è entrata in funzione con la casa automobilistica italiana che ha sviluppato una monoscocca in fibra di carbonio combinava il pavimento, l’abitacolo e il tetto, conferendogli una rigidità strutturale estremamente elevata. Insieme ad alcune grandi ossa, l’Aventador ha anche un motore V12 da 6,5 litri e mezzo al momento del lancio, con una potenza di 700 cavalli. Collegato al propulsore c’era una trasmissione robotizzata ISR per cambi di marcia ultraveloci in grado di spingere il veicolo a 100 chilometri all’ora in soli 2,9 secondi e di portarlo a una velocità massima di 350 km/h.

Lamborghini ha introdotto una delle Aventador più importanti – la SVJ – nel 2018, come tentativo della casa automobilistica italiana di stabilire il record sul giro al Nurburgring Nordschleife.

Le tre lettere alla fine del nome stanno per Superveloce e Jota, che la contraddistinguono come un’auto da corsa in grado di percorrere l’Inferno Verde in 6 minuti e 44 secondi. La SVJ è dotata anche dell’impianto aerodinamico attivo della Lamborghini ALA (Aerodinamica Lamborghini Attiva).

Dopo aver stabilito il punto di riferimento per quella che dovrebbe essere una supercar italiana, la casa automobilistica si è lasciata un bel po’ di spazio per mantenere la vettura eccitante come al suo debutto. Con requisiti di emissione più severi che mettono la museruola alle supercar, non si sa per quanto tempo ancora i V12 potranno farsi sentire.

lamborghini record
(Image by Motor1)

Indipendentemente dal fatto che questo sia o meno un segno del canto del cigno a dodici cilindri, il misticismo che sta dietro alla vestibilità e alla finitura delle Supercar italiane rimane – anche dopo 10.000 modelli venduti.