La Ferrari parte bene in casa al Mugello, ma poi arretra di nuovo

0
92

Aveva illuso il terzo posto della Ferrari di Charles Leclerc nella prima sessione di prove libere del GP del Mugello, ma poi è sceso al decimo posto

Charles Leclerc in pista al Gran Premio di Toscana di F1 2020 al Mugello (Foto Ferrari)
Charles Leclerc in pista al Gran Premio di Toscana di F1 2020 al Mugello (Foto Ferrari)

Dopo i due disastri di Spa-Francorchamps e di Monza, la Ferrari sembrava aver trovato l’occasione del rilancio proprio sul circuito di casa al Mugello, dove in questo fine settimana festeggia il suo Gran Premio numero 1000 nella storia.

Nella prima sessione di prove libere di questa mattina, infatti, il terzo posto di Charles Leclerc ha fatto ben sperare. Peccato che poi nel pomeriggio il Piccolo principe sia tornato nelle retrovie, chiudendo la giornata di venerdì al decimo posto, alle spalle addirittura della Alfa Romeo di Kimi Raikkonen. Secondo il monegasco, a favorire questo inizio brillante del Cavallino era stata l’esperienza accumulata nel test condotto su questo tracciato a giugno, piuttosto che una reale competitività della vettura.

Ma alla Ferrari rimane l’ottimismo

“Ad essere onesto è stata un po’ una sorpresa per tutti”, ha ammesso Leclerc. “Ho la mia opinione personale: abbiamo fatto una giornata di riprese che ci ha aiutato ad entrare subito nel ritmo di questa pista, che per gli altri era invece totalmente nuova. Forse questo ci ha aiutato un po’. Il risultato della seconda sessione è stato più simile a dove ci aspettavamo di piazzarci. Ma comunque sono tutti molto vicini e possiamo fare un passo avanti per domani, quindi c’è ottimismo”.

Sebastian Vettel si è invece piazzato dodicesimo, prima di essere vittima di un guasto a fine sessione. “È stata una giornata interessante”, commenta il tedesco. “Il Mugello è veramente una pista splendida, sulla quale per noi piloti è bellissimo guidare anche se è decisamente severo con le gomme. Non sono ancora soddisfatto del bilanciamento della vettura ma direi che ci stiamo lavorando e che c’è da fare ancora un bel po’. Dopotutto però è solo venerdì e i venerdì sono fatti per provare. Sono convinto che ci sia il potenziale per trovare un assetto che mi soddisfi di più. Credo che riusciremo a far crescere la monoposto in vista delle qualifiche”.

Leggi anche —> F1, GP della Toscana: disastro Ferrari, arriva un altro guasto

Sebastian Vettel in pista al Gran Premio di Toscana di F1 2020 al Mugello (Foto Ferrari)
Sebastian Vettel in pista al Gran Premio di Toscana di F1 2020 al Mugello (Foto Ferrari)