Valentino Rossi: “Io mi ritiro? Non è vero, siamo vicini alla firma”

Valentino Rossi ha deciso di rispondere alle voci che si sono diffuse in questi giorni che lo volevano vicino ad abbandonare la MotoGP.

Valentino Rossi (Getty Images)
Valentino Rossi (Getty Images)

Valentino Rossi arriva a Misano con una Yamaha in crisi di risultati. Il team di Iwata dopo le prime due vittorie consecutive di Quartararo ha cominciato ad accusare diversi problemi e nelle ultime settimane sembra essere scivolato alle spalle di Ducati e KTM.

Durante la conferenza stampa pre-weekend di gara Valentino Rossi ha così dichiarato: “È complicato fare così tante gare ravvicinate, ma c’è di positivo che siamo in Europa, quindi non dobbiamo prendere voli molto lunghi e siamo vicino casa. Con tante gare ravvicinate bisogna stare attenti e avere anche un po’ di fortuna. Certo è strano correre magari più volte sullo stesso circuito, ma alla fine non cambia granché”.

Valentino Rossi: “Qui possiamo essere più competitivi”

Il Dottore ha poi proseguito: “Correre a Misano è sempre speciale e per me in particolare. Io sono cresciuto in questa pista anche se è cambiata tanto. Questa sarà una gara speciale anche perché ci sarà un po’ di pubblico. Speriamo di ritornare alla normalità il prima possibile. In Austria per noi le cose sono state complicate. Qui invece possiamo essere più competitivi perché l’anno scorso la Yamaha è andata forte”.

Infine Valentino ha risposto sulla questione legata al suo presunto annuncio di ritiro qui a Misano: “Non è vero, la situazione è uguale a 2 settimane fa. Ci prendiamo del tempo con Yamaha per stabilire gli ultimi dettagli, ma siamo molto vicini alla firma. Io correrò con Petronas l’anno prossimo al 99%, forse lo annunceremo definitivamente a Barcellona. Io seguo sempre i piloti delle classi inferiori. Seguivo Oliveira sin dall’inizio perché è molto veloce, penso che sia un pilota intelligente e pulito e lo ha dimostrato quest’anno. La KTM è competitiva e con un anno di esperienza Miguel è pronto a lottare per la vittoria e penso che diventerà uno dei rider di punta della MotoGP“.

Antonio Russo

Valentino Rossi e Fabio Quartararo (Getty Images)
Valentino Rossi e Fabio Quartararo (Getty Images)