Vettel, arriva il gran rifiuto: “Non lo abbiamo mai considerato”

0
298

Da quattro volte iridato ad ultima ruota del carro. Il 2020 da incubo di Vettel sembra non avere fine e ora arriva anche un rifiuto.

F1 - Sebastian Vettel (Getty Images)
F1 – Sebastian Vettel (Getty Images)

Continuità è la parola d’ordine, di conseguenza per Sebastian Vettel non ci potrà essere spazio. I vertici Racing Point lo hanno detto chiaro e tondo. Anche nel 2021 la formazione sarà composta da Sergio Perez e Lance Stroll. Si conclude così, con poche parole, la chiacchiera che avrebbe voluto Checo alla porta per lasciare spazio al tedesco in forza alla Ferrari.

“La nostra line up l’abbiamo decisa due anni fa. Non c’è niente da confermare”, ha dichiarato fermo ad Auto Motor und Sport il boss Otmar Szafnauer andando poi a replicare altrettanto determinato alla domanda se Seb fosse definitivamente fuori. “Non è mai stato dentro!”, ha detto pungente. Per il driver di Heppenheim, dunque, il finale di carriera si sta profilando un vero inferno. Cacciato dalla Rossa in maniera brutale, senza essere consultato, e adesso costretto a guidare una SF1000 che, salvo colpi di scena, non gli regalerà neppure un podio stagionale, il 33enne subirà pure l’onta di non ricevere neppure una proposta per il domani. Una totale assenza di interesse nei suoi confronti che non potrà non condurlo alla pensione anticipata malgrado un blasone di tutto rispetto.

Tornando alla futura Aston Martin, il dirigente si è proclamato stupito per l’atteggiamento critico delle altre squadre nei confronti della loro azione di copi-incolla. “Credo che sia legato al fatto che stiamo andando bene. Era accaduto lo stesso con la Haas al loro ingresso in F1″, ha imputato i continui appelli alla FIA alla mera invidia.

“Ora le regole definiscono meglio cosa è permesso e cosa no, quindi agiremo di conseguenza”, ha puntualizzato a proposito delle recenti chiarificazioni regolamentari. “Siamo sempre stati un’equipe che progetta le sue auto e vogliamo continuare a farlo. Altrimenti non assumeremmo nuove persone nel reparto sviluppo”.

Nico Hulkenberg sulla Racing Point nel Gran Premio del 70° anniversario di F1 2020 a Silverstone (Foto Getty Images)
 Racing Point(Foto Getty Images)

Chiara Rainis