F1 Monza, Gara: risultati e classifica finale

Si è conclusa una gara da tregenda sul circuito di Monza. Grandissimi colpi di scena, un vincitore inedito e una Ferrari che delude ancora una volta.

(©F1 Twitter)

Con una prima fila completamente Mercedes e una Ferrari mai così indietro nel Tempio della Velocità è partito il GP d’Italia 2020.

Lewis Hamilton scappa via, ma Carlos Sainz supera Valtteri Bottas. Qualche problema per il #77 che viene infilato pure dall’altra McLaren di Lando Norris, dalla Racing Point di Sergio Perez e dalla Renault di Daniel Ricciardo.
Kimi Raikkonen recupera 4 posizioni ed è 12°. Charles Leclerc 13°. Sebastian Vettel 17°.
Contatto tra Gasly e Albon. La FIA prende nota.

Con aggressività Mad Max passa Lance Stroll ed è 7°
Noie alla ruota posteriore sinistra per Vettel, ma alla staccata con un principio d’incendio segnala anche un guasto ai freni.
Il tedesco costretto al ritiro al giro 8.
Leclerc su soft fatica a tenere il passo di Iceman su medie.
5″ di penalità per Albon per aver cambiato traiettoria in frenata ed esser entrato in contatto con la Haas di Grosjean.

Al giro 17 Bottas molto nervoso si lamenta dei settaggi del motore. Albon passa Leclerc. Il monegasco è 14°.
Una tornata dopo sosta per Charles che mette le dure.
Al giro 20 Kevin Magnussen costretto a parcheggiare per un cedimento tecnico.

Safety Car in pista.
Sosta per Hamilton. L’inglese viene messo sotto investigazione per pit lane chiusa. Come lui anche Antonio Giovinazzi.

Al giro 24 si riparte. Leclerc supera Giovinazzi e Raikkonen ed è 4°.
Al giro 25 grande incidente per Leclerc che perde il controllo dell’auto alla Parabolica.
Bandiera rossa!

Stop&Go per Hamilton e Bon Giovi.
Ripartenza alle 16:20. Al giro 27 abbiamo Ham davanti a Stroll, Gasly, Raikkonen, Giovinazzi, Sainz. Norris, Bottas, Latifi e Ricciardo.
Dopo un giro dietro alla SC si riparte! Hamilton tiene la testa, poi Gasly e un ottimo Raikkonen. Perez va dritto e rischia di tamponare Kimi.
Hamilton rientra al giro 29. Al comando Gasly seguito dalle due Alfa. L’inglese rientra ultimo.
Al giro 31 Giovinazzi si ferma per la penalità. Ritiro per Verstappen.

Ham continua a macinare giri record.
Al giro 34 Sainz supera con aggressività Iceman.
Al giro 35 anche Stroll mangia l’Alfa #7 e poco dopo è il turno di Norris.
Al giro 37 Bottas passa Raikkonen. Il finlandese può fare poco con il motore Ferrari.

Al giro 42 Ham supera con fatica la Haas di Grosjean ed è 12°.
Al giro 43 Raikkonen passato pure da Ocon e poco dopo da Kvyat.
Al giro 47 Kimi fuori dalla top 10 mangiato da Perez ed Hamilton. Al vertice Gasly tiene, ma Sainz si avvicina.
A 1 tornata dal termine Ham è 8°.

Bandiera a scacchi! Meravigliosa vittoria per l’Alpha Tauri di Pierre Gasly, davanti alla McLaren di Carlos Sainz e alla Racing Point di Lance Stroll.

(©F1 Twitter)