Nonostante la sua Alfa Romeo sia piombata nelle retrovie di questa stagione di Formula 1, Kimi Raikkonen afferma di “non aver neanche pensato” a lasciare

Kimi Raikkonen (Foto Alfa Romeo)
Kimi Raikkonen (Foto Alfa Romeo)

Ancor più che per la sua ex squadra, la Ferrari, questa stagione si sta rivelando estremamente complicata per Kimi Raikkonen, che si ritrova al volante di un’Alfa Romeo precipitata a fondo griglia. Nei primi sette Gran Premi del campionato del mondo 2020 di Formula 1, infatti, Iceman non ha raccolto nemmeno un punto: un risultato negativo che non gli era mai capitato nel corso della sua carriera.

“Naturalmente se i risultati fossero un po’ migliori saremmo tutti più contenti”, ammette il finlandese ai microfoni della Gazzetta dello Sport. “A volte è più difficile, altre meno. Ma così sono le corse, e bisogna accettarlo: non puoi pensare che ci siano solo periodi belli. A me piace correre, il divertimento ora è cercare di migliorare. Ovviamente vorremmo andare meglio, ma non ci arrendiamo. Ultimamente, nelle ultime due gare, siamo migliorati un po’, quindi quantomeno stiamo andando nella giusta direzione. Continuiamo a lavorare per migliorare e troveremo la top ten”.

Raikkonen verso il record

A livello personale, però, il campione del mondo 2007 sta per maturare un record: tra tre Gran Premi, in Russia, raggiungerà Rubens Barrichello in cima alla classifica dei piloti che hanno disputato più gare nella storia. Anche se a lui questo primato continua a non interessare più di tanto.

“Non ho nemmeno ben capito se sarà a Sochi o al Nurburgring…”, commenta Raikkonen. “Se nessuno avesse detto niente non avrei avuto la minima idea di questo record. Non ho mai guardato i numeri e onestamente al momento la cosa davvero per me non significa nulla. Adesso sono solo concentrato a migliorare. Però è vero che magari un giorno, quando sarò vecchio e mi guarderò indietro, la penserò diversamente. Ma ci vorrà molto tempo”.

Anche perché, al momento, Kimi non sembra per nulla intenzionato ad appendere il casco al chiodo: “Non ci ho pensato, e non so nemmeno quando lascerò”, risponde. “Dopo il ritiro starò con la famiglia e non so se farò qualche altro tipo di competizione. Di certo un po’ di kart con mio figlio. E porterò mia moglie in viaggio di nozze, le ho sempre detto che l’avrei fatto dopo che avrò smesso. E sta ancora aspettando…”.

Kimi Raikkonen (Foto Alfa Romeo)
Kimi Raikkonen (Foto Alfa Romeo)