Il GP del Mugello dimezza i prezzi, ma i biglietti andranno ricomprati

Rispetto ai prezzi pazzeschi comunicati inizialmente, il GP del Mugello ha tagliato i costi della metà, ma chi ha già un biglietto dovrà ricomprarlo

Sebastian Vettel in pista al Mugello (Foto Ferrari)
Sebastian Vettel in pista al Mugello (Foto Ferrari)

Fino a 1200 euro per assistere ad una corsa di Formula 1 era un prezzo decisamente troppo elevato. E devono essersene accorti anche gli organizzatori del Gran Premio del Mugello, che infatti, non a caso, hanno deciso di tagliare i costi dei loro biglietti per il weekend di gara che si terrà i prossimi 11, 12 e 13 dicembre.

Il circuito toscano ospiterà quest’anno il suo primo weekend di gara del Mondiale a quattro ruote, che coinciderà anche con i festeggiamenti per il millesimo GP disputato dalla Ferrari nella sua storia. Inoltre, per la prima volta della stagione, sulle tribune si potranno accomodare alcuni spettatori, benché in numero limitato: appena 2880 in tutto.

Questa coincidenza di peculiarità, che rendono unico e speciale l’appuntamento di Scarperia, evidentemente hanno fatto pensare alla proprietà dell’impianto (che appartiene alla stessa Rossa di Maranello) che si potesse chiedere ai tifosi anche delle cifre molto importanti per potersi accomodare sugli spalti. Ma, a pochi giorni dall’apertura delle prevendite, sono stati costretti a fare marcia indietro.

I prezzi dei biglietti al Mugello tagliati del 50%

Il nuovo listino comunicato oggi presenta infatti prezzi tagliati del 50% rispetto a quello originariamente comunicato: dunque, alla domenica, si dovrà spendere fino a 600 euro per accomodarsi in tribuna centrale e fino a 375 per le tribune Materassi e “58”. A rischiare di creare caos, però, è il fatto che gli spettatori che hanno già acquistato un biglietto verranno integralmente rimborsati, ma dovranno procedere ad un nuovo acquisto per poter comunque prendere parte al Gran Premio. E i tempi sono molto ristretti, visto che alla gara manca una sola settimana.

“Sostenuti anche dalle osservazioni di tutti gli appassionati, vogliamo che il Gran Premio della Toscana Ferrari 1000 sia una festa per tutti”, si legge nel comunicato stampa diramato dagli organizzatori. “Per questo l’Autodromo del Mugello ha operato, in tutti i settori, una riduzione pari al 50% sui prezzi precedentemente comunicati. I biglietti saranno nuovamente in vendita, con le stesse modalità precedenti e cioè online su ticketone.it e nei punti vendita Ticketone, a partire da oggi sabato 5 settembre, alle ore 14. I biglietti già acquistati saranno annullati ed interamente rimborsati. Gli interessati dovranno quindi procedere ad un nuovo acquisto”.

Charles Leclerc in pista al Mugello (Foto Ferrari)
Charles Leclerc in pista al Mugello (Foto Ferrari)