Carlos Sainz non rinnega la sua scelta: “Perché la Ferrari mi convince”

Carlos Sainz non è pentito di aver scelto la Ferrari per il 2021, nonostante la crisi di competitività della Scuderia: “Sono convinto del progetto”

Carlos Sainz nella conferenza stampa del giovedì alla vigilia del Gran Premio d'Italia di F1 2020 a Monza (Foto Mark Sutton/Pool via Getty Images)
Carlos Sainz nella conferenza stampa del giovedì alla vigilia del Gran Premio d’Italia di F1 2020 a Monza (Foto Mark Sutton/Pool via Getty Images)

Carlos Sainz non si pente. Anche se dopo la sua decisione di passare dalla McLaren alla Ferrari nel 2021 il Cavallino rampante è precipitato nella sua attuale crisi di competitività, il pilota spagnolo resta convinto del futuro che lo aspetta. Il figlio d’arte ha infatti smentito l’analisi del responsabile sportivo della Formula 1, ed ex direttore tecnico della Ferrari, Ross Brawn, secondo il quale Sainz si potrebbe sentire nervoso a proposito del cambio di squadra che lo attende nella prossima stagione.

“Ho sentito abbastanza dichiarazioni di questo tipo negli ultimi giorni”, ha dichiarato Sainz ai microfoni dell’agenzia di stampa Efe in risposta a Brawn. “Sono convinto al 100% che la Ferrari rappresenti l’opportunità giusta per me, una che non posso lasciarmi sfuggire. Per quanto mi riguarda, non penso ci sia un momento sbagliato di andare alla Ferrari“.

Sainz, nessun rimpianto per la scelta della Ferrari

Nemmeno quello attuale, in cui la Rossa si sta rivelando la peggiore degli ultimi anni. “Mi piace comunque il progetto”, insiste Sainz. “Alla luce del dominio della Mercedes, nemmeno loro si aspettano di vincere il prossimo anno, quindi io credo al 100% nel loro progetto”.

Quanto all’uomo di cui Sainz prenderà il posto a Maranello, Sebastian Vettel, alla vigilia del Gran Premio di casa della Scuderia a Monza ha ammesso di sentire addirittura del sollievo all’idea che la gara si svolga a porte chiuse in questo fine settimana. “Non fraintendetemi, è un vero peccato che i tifosi non possano essere qui”, ha spiegato al quotidiano olandese De Telegraaf. “Ma in queste circostanze troverei molto difficile guidare la Ferrari davanti al pubblico qui, in questo momento”.

Leggi anche —> L’ex della Ferrari sa la verità: “Ecco il motivo del dramma vissuto in Belgio”

Carlos Sainz nella conferenza stampa del giovedì alla vigilia del Gran Premio d'Italia di F1 2020 a Monza (Foto Mark Sutton/Pool via Getty Images)
Carlos Sainz nella conferenza stampa del giovedì alla vigilia del Gran Premio d’Italia di F1 2020 a Monza (Foto Mark Sutton/Pool via Getty Images)