La crisi Ferrari è diventata così comica da essere presa di mira anche dal famoso mattatore televisivo Maurizio Crozza, che ha imitato Mattia Binotto

La crisi in cui è sprofondata quest’anno la Ferrari è così drammatica da diventare perfino comica. E allora non sorprende che uno dei più famosi imitatori e mattatori della televisione italiana, Maurizio Crozza, sfoderi un nuovo personaggio, vestendo i panni del team principal della Rossa, Mattia Binotto.

Il comico genovese prende di mira le famose dichiarazioni dell’ingegnere italo-svizzero, che manifestano tutte le sue difficoltà nella ricerca delle cause delle prestazioni non all’altezza delle vetture. “La situazione è difficile, non c’è dubbio. Si tratta di capire, perché poi dobbiam capire, ma ci vuole anche pazienza”, dichiara CrozzaBinotto.

Crozza e la Ferrari, ridiamo per non piangere

Ed è tutto un elencare difetti improbabili: “In curva la macchina non tiene, in rettilineo siamo lenti, ogni tanto il motore non si accende: dev’essere l’antifurto, ma dobbiam capire se è l’antifurto, perché poi se accendi l’antifurto il volante non gira… Ogni tanto si apre anche il bagagliaio, tante volte abbiam perso il ruotino”.

Ma c’è anche un aspetto positivo: “La radio oggi funziona!”. Giusto in tempo per sentire Charles Leclerc che si lamenta e tira giù qualche moccolo. In chiusura CrozzaBinotto chiosa così: “C’è qualcosa che ci sta sfuggendo. Tipo? Tutte le altre macchine!”.

Maurizio Crozza è pronto a tornare con il suo programma Fratelli di Crozza da venerdì 18 settembre in prima serata sul Nove ed è probabile che Mattia Binotto diventi uno dei suoi personaggi ricorrenti quest’anno. La situazione è grave ma non seria, si diceva una volta. Tanto vale riderci su.

Il team principal della Ferrari, Mattia Binotto, imitato da Maurizio Crozza (Foto Nove)
Il team principal della Ferrari, Mattia Binotto, imitato da Maurizio Crozza (Foto Nove)