Dopo sette Gran Premi la Ferrari ha raccolto solo 61 punti, una media di 8,71 a gara: non ne aveva mai portati a casa così pochi con l’attuale punteggio

Sebastian Vettel in pista nel Gran Premio del Belgio di F1 2020 a Spa-Francorchamps (Foto Ferrari)
Sebastian Vettel in pista nel Gran Premio del Belgio di F1 2020 a Spa-Francorchamps (Foto Ferrari)

Ferrari mai così in basso, o quasi. Per trovare una stagione così nera per la Rossa come il 2020 bisogna tornare molto indietro nel tempo. Dopo sette Gran Premi disputati, il bottino di punti incamerati in classifica mondiale è di sessantuno: il più basso da quando è entrato in vigore l’attuale sistema di punteggio, nel 2010, come emerge da un’analisi pubblicata oggi sulle pagine della Gazzetta dello Sport.

Persino in anni negativi come il 2012 o il 2014 si fece meglio: a questo punto del campionato si erano già portati a casa rispettivamente 97 e 87. In quest’ultima occasione Fernando Alonso e Kimi Raikkonen conclusero l’annata con una media di 11,37 punti a Gran Premio, mentre ad oggi Sebastian Vettel e Charles Leclerc sono fermi a quota 8,71.

Il precedente del 1980, l’anno peggiore della Ferrari

Attualmente la Ferrari giace in quinta posizione nel campionato costruttori, con la Renault in agguato alle sue spalle, distanziata di appena due lunghezze. Si rischia dunque di scivolare addirittura in sesta posizione, un risultato che in passato maturò solo nel 1962, 1969 e 1973.

Peggio andò solo nel 1980, quando in quattordici Gran Premi arrivarono undici ritiri, una qualifica mancata (con Jody Scheckter in Canada) e, come risultato migliore, appena tre quinti posti. L’esito finale fu uno sconfortante decimo posto in graduatoria. All’epoca si assegnavano i punti con un meccanismo diverso, ma se applicassimo quello attuale, dopo sette gare, la Ferrari ne avrebbe ottenuti 61. Proprio come quest’anno, che rievoca dunque gli sprofondi più bassi nella storia della Scuderia.

Leggi anche —> Binotto chiede pazienza, ma i tifosi Ferrari non ne hanno avuta già troppa?

Sebastian Vettel in pista nel Gran Premio del Belgio di F1 2020 a Spa-Francorchamps (Foto Ferrari)
Sebastian Vettel in pista nel Gran Premio del Belgio di F1 2020 a Spa-Francorchamps (Foto Ferrari)