Pol Espargarò: “Vorrei confrontarmi con Marc Marquez”

0
81

Pol Espargarò soddisfatti dei risultati della KTM, ma invita a restare con i piedi per terra e cercare conferme su altri circuiti.

Pol Espargaro (Getty Images)
Pol Espargaro (Getty Images)

KTM ha fatto un grande balzo in avanti in questa stagione MotoGP, conquistando due vittorie nelle prime cinque gare. Una vittoria con Brad Binder a Brno, un’altra con Miguel Oliveira al Red Bull Ring, con la gara di casa corredata anche dal podio di Pol Espargarò. Proprio a quest’ultimo va parte del merito dell’evoluzione della RC16, ma dal prossimo anno cambierà livrea e salirà sulla Honda RC213V.

Ma con Marc Marquez in pista KTM avrebbe vinto i due Gran Premi? Il campione in carica della Honda, che ha vinto 12 delle 19 gare della scorsa stagione, è stato messo fuori gioco dal doppio intervento all’omero destro dopo la caduta di Jerez. Secondo Pol Espargarò, prossimo compagno di box, difficilmente Binder e Oliveira avrebbero primeggiato in presenza del fenomeno di Cervera. “Non voglio essere negativo – sono sempre positivo – ma il miglior pilota in griglia non è qui”, ha spiegato al termine dell’ultima gara in Stiria. “Vorrei confrontarmi con i migliori. Non è qui e non so cosa farebbe, perché Nakagami è abbastanza veloce [su una Honda 2019]. Marc normalmente è abbastanza più veloce di lui. Non lo so…”.

I dubbi di Pol

Indiscutibili i passi avanti compiuti dalla casa di Mattighofen, ma le due vittorie sono manna dal cielo. Così come per tutti gli altri costruttori e piloti ascesi sul podio nelle prime cinque gare di questa stagione imprevedibile e priva del suo fuoriclasse. “Noi [KTM] siamo molto bravi, questo è vero. Siamo bravi come sembra? Questa è la mia domanda e non lo so. Vorrei correre più gare e vedere. A Jerez non siamo stati così bravi come in Repubblica Ceca e qui [in Austria]. Quindi voglio solo mantenere la calma e tenere i piedi per terra”.

La RC16 di quest’anno non è una rivoluzione rispetto alla versione precedente. C’è sicuramente lo zampino di Dani Pedrosa, in particolare a livello di telaio. “Non abbiamo realizzato una moto completamente nuova [quest’anno]”, ha detto Pol Espargarò. “Il telaio era lì, quindi alcuni aggiornamenti sul motore, l’elettronica è un po’ migliore e, di sicuro, le gomme hanno causato problemi ad alcune fabbriche e per noi è stato molto meglio… Non riesco ancora a credere che siamo così veloci!”.

Pol Espargaro (getty images)