F2 Belgio, Sprint Race: Shwartzman torna leader, Schumi che rimonta

0
125

Grandissima vittoria di Robert Shwartzman che ha dominato tutto il GP e ora è nuovamente primo nella classifica iridata. Grande 2° posto per Schumacher.

Robert Shwartzman (Getty Images)
Robert Shwartzman (Getty Images)

In F2 subito un colpo di scena con il vincitore della Feature Race, Tsunoda che colpisce il leader del campionato Ilott dando il via subito ad una Safety Car. Alla ripartenza nuovo scontro, questa volta in vetta, tra i primi due, Ticktum e Nissany che aprono la porta a Shwartzman che vola in testa.

Dietro nei primi giri grande rimonta per Mick Schumacher che risale sino al podio, mentre il suo compagno di team davanti prende letteralmente il largo dimostrando di avere un passo completamente diverso rispetto a tutti gli altri.

Schumacher può lottare per il titolo

Il resto della gara è un monologo di Shwartzman che guadagna fisso almeno un secondo al giro su chi lo segue. Dietro di lui, a 7 giri dalla fine, bloccaggio per Ticktum che apre la porta ad uno straordinario Mick Schumacher che si piazza secondo per un’eccezionale doppietta per il Team Prema.

Per effetto di questi risultati Shwartzman si issa nuovamente in testa alla classifica del campionato superando Ilott di 10 punti. Curioso il caso Schumacher con il tedesco che nonostante non abbia ancora vinto una gara sinora è in piena corsa per il Mondiale grazie ad una serie di podi e ad una costanza invidiabile. Per il driver teutonico, infatti, con questo sono ben 6 podi stagionali.

Ora Schumacher insegue il compagno di team a 26 punti di distanza con 106 punti contro i 132 di Shwartzman che a margine della gara ha così affermato: “La gara è stata interessata. Finalmente sono partito bene, ho subito preso la terza posizione e poi ho approfittato del contatto tra i primi due. Ho cercato di mantenere un buon distacco dagli altri e mi sono concentrato poi solo sulla gestione delle gomme. Ho fatto anche il giro veloce quindi sono contento di essere ritornato a vincere”.

Antonio Russo

Shwartzman (Getty Images)
Shwartzman (Getty Images)