F1 Gran Premio del Belgio, gara: risultati e classifica finale

Si è concluso il GP di Spa-Francorchamps. Ferrari ancora in forte difficoltà e pasticci al box. La strada per la ripresa è ancora lunga.

(Mercedes Twitter)

Con una temperatura di 18°C ha preso il via il GP del Belgio. Sullo schieramento non era presente Carlos Sainz. Per la sua McLaren problemi allo scarico.

Tutto è pronto. Semafori spent! Lewis Hamilton si mantiene in testa poi Valtteri Bottas ed è bagarre tra Max Verstappen e Daniel Ricciardo. Ottima partenza di Charles Leclerc che porta la sua Ferrari in nona piazza. Sebastian Vettel 13°.

Al giro 2 bel sorpasso di Pierre Gasly su Alpha Tauri a danno della Racing Point di Sergio Perez. Kimi Raikkonen con l’Alfa ha superato la Williams di George Russell.
Al giro 3 Gasly supera anche Leclerc.
Al giro 6 anche Lando Norris con la McLaren passa senza fatica il monegasco, ora insidiato da Daniil Kvyat. Nello spazio di poche curve il russo dell’Alpha Tauri riesce nel suo intento.

Dopo 10 giri Ham comanda su Bottas e Mad Max. Tutti e tre sono su gomme medie. Soft per il duo Renault appena alle loro spalle. Strategia mista per Ferrari con Leclerc su rosse e Vettel su medie.

Safety Car in pista incidente per Antonio Giovinazzi che coinvolge suo malgrado Russell, mancato per poco da una gomma della C39.

tutti al pit stop. Rossa lentissima nel cambio gomme di Charles. Il Principe rientra alle spalle di Raikkonen. Meglio quello di Seb.
Al giro 15 si riparte. Ham, Bottas, Verstappen i primi 3, poi Gasly, Perez e Ricciardo.
Tutti i piloti sono su due tranne Perez su soft e Albon su medie.
Grande confusione al box Ferrari. Non sanno indicare a Leclerc quale piano seguire.
Alla tornata 17 Raikkonen passa il #16 senza neppure usare il DRS.

Al giro 19 scoppia la bagarre tra le due Rosse. Contatto tra di loro ma senza conseguenze.

Al giro 24 dopo aver perso la quarta posizione a favore di Ricciardo, Gasly viene passato pure da Albon.

1’48″123 per Ham malgrado le sue lamentale a proposito di una perdita di potenza.
Sosta per Leclerc che monta le medie. Un meccanico armeggia sulla vettura.
Rientrato ultimo il driver di Monaco firma il giro veloce. Iceman lamenta del liquido sul piede destro.

Vettel superato da Perez.
Al giro 32 Leclerc passa Latifi ed è penultimo. Gasly dopo la sosta passa Vettel ed è 12°. Il tedesco arriva il bloccaggio e va largo. Intanto nel box McLaren Sainz si dispera. si starà pentendo della firma con Ferrari?

Al giro 34 Perez supera Raikkonen. Il finnico viene infilato pure da Gasly.
Al giro 36 Bottas si lamenta per un problema alla gamba. Leclerc invece supera Magnussen. Vettel continua a girare malgrado da ormai diverse tornate abbia chiesto di rientrare al box.

Alla tornata conclusiva Ocon supera la RB16 di Albon. Miglior risultato per Renault con Ricciardo che firma il giro veloce in 1’47″483

Bandiera a scacchi! Doppietta Mercedes con Lewis Hamilton davanti a Valtteri Bottas e alla Red Bull di Max Verstappen. Bellissima gara di Pierre Gasly 9° e autore di numerosi sorpassi. Male le Ferrari con Vettel 13° e Leclerc 14° grazie ad un sorpasso all’ultimo su Grosjean.

(F1 Twitter)