Suzuki sembra ad un passo dall’avere un team satellite per la stagione 2022. L’unico disponibile al momento è Avintia Racing.

Davide Brivio e Massimo Rivola (Getty Images)
Davide Brivio e Massimo Rivola (Getty Images)

Suzuki e Aprilia sono gli unici costruttori della classe regina a non avere ancora un team satellite. Ad Hamamatsu ci stanno lavorando da tempo, Davide Brivio non ha mai nascosto il desiderio di potere avere quattro GSX-RR in pista, ma dovrà essere la sede centrale a fare la prima mossa. Avere due prototipi in più aiuterebbe a raccogliere più dati e più velocemente, dando un’accelerazione decisiva allo sviluppo.

Davide Brivio, Team Manager del team Suzuki Ecstar, parla del futuro, discutendo i piani per un team satellite Suzuki MotoGP.
“Anche se questo è qualcosa cui aspiriamo da anni, dobbiamo comunque restare cauti, è un desiderio e non ancora una realtà, devo stare attento a quello che dico”. Il manager italiano non ha nascosto di averne parlato con la Dorna: “Il nuovo contratto tra la società di marketing e le squadre inizia tra due anni. Vorremmo provare questa nuova avventura. Ne parliamo con le persone nel paddock. C’è un interesse, è ovvio anche se avere una squadra satellite non è un obbligo per noi”.

Suzuki e Aprilia senza satelliti

Sul versante finanziario, attualmente, i contratti tra i team e la Dorna sono i seguenti: per un numero massimo di 20 Gran Premi, ogni squadra cliente riceve 2,5 milioni di euro dalla Dorna per ogni pilota. Allo stesso tempo, i pacchetti di noleggio di fabbrica per i team privati ​​sono limitati a 2,2 milioni di euro per pilota a stagione. “Vogliamo davvero questa squadra satellite. Dobbiamo solo trovare qualcuno che lo voglia fare con noi. Stiamo lavorando in questa direzione”.

L’unico team al momento a disposizione è Avintia Racing di Raul Romero, che di recente ha avviato una collaborazione ancora più assidua con Ducati. Sulla squadra ci sono gli occhi puntati anche di Aprilia, ma non è previsto un team satellite a breve termine. Il Direttore Tecnico Romano Albesiano chiarisce la sua visione per il futuro del suo team: “ Abbiamo in programma di iniziare con il nostro team ufficiale dal 2022. Speriamo anche di dotare un team di clienti in seguito”.

Davide Brivio (Foto Mirco Lazzari gp/Getty Images)
Davide Brivio (Foto Mirco Lazzari gp/Getty Images)