Marc Marquez incorona Andrea Dovizioso: in sua assenza è il pilota della Ducati il suo favorito alla conquista del titolo 2020 di MotoGP

Marc Marquez (Foto Gold & Goose/Red Bull)
Marc Marquez (Foto Gold & Goose/Red Bull)

Quando Marc Marquez non c’è, i rivali ballano. E, in effetti, orfano del dominatore delle ultime stagioni, fermato dalla frattura alla spalla, il campionato del mondo 2020 di MotoGP si ritrova senza padrone. Quattro diversi piloti si sono alternati sul gradino più alto del podio nei primi cinque Gran Premi e il Motomondiale fatica a trovare un chiaro leader, un favorito designato.

Eppure, se si ascolta proprio Marquez, lui sembra avere le idee molto precise su chi potrà essere il proprio erede al trono. Inizialmente i due trionfi consecutivi di Fabio Quartararo lo avevano fatto propendere per il francese, ma ora è convinto che sarà Andrea Dovizioso a succedergli nell’albo d’oro iridato.

“Dopo Jerez avrei scommesso su Fabio Quartararo, ora però ho qualche dubbio”, ha confessato il Cabroncito ai microfoni del sito ufficiale della MotoGP. “A Brno, infatti, l’ho visto parecchio in difficoltà e anche in seguito. La concentrazione è fondamentale, soprattutto nei momenti più difficili: lui è veloce, lo ha dimostrato pure l’anno scorso, ed è uno dei talenti emergenti, ma ora non lo vedo sempre in condizioni perfette. In alternativa, invece, mi sento di fare il nome di Andrea Dovizioso“.

L’investitura di Marc Marquez ad Andrea Dovizioso

In sua assenza, dunque, il fuoriclasse catalano crede che il titolo possa finire proprio nelle mani di colui che è stato il primo dei suoi inseguitori nelle ultime tre stagioni. Nonostante la sorpresa, anche per lo stesso campione in carica, del divorzio annunciato tra il forlivese e la Ducati.

“Sono rimasto sorpreso dal suo annuncio, non possiamo sapere cosa sia successo e cosa ci sia dietro”, analizza ancora Marquez, “ma Andrea è stato un grande rivale e spero di rivederlo in futuro. Sono convinto che se Dovizioso dovesse riuscire a vincere il Mondiale sarebbero in tanti a essere felici: lui se lo merita, per tre volte è arrivato secondo e ora sarebbe giusto che i suoi sacrifici venissero premiati. Non possiamo però dimenticare anche Vinales, ma se vuole farcela non potrà commettere molti altri errori”.

Leggi anche —> MotoGP, Marc Marquez rivela: “I dottori hanno sbagliato”

Andrea Dovizioso e Marc Marquez (Foto Gold & Goose/Red Bull)
Andrea Dovizioso e Marc Marquez (Foto Gold & Goose/Red Bull)