L’ex pilota di Formula 1 e della Ferrari Gerhard Berger consiglia a Sebastian Vettel che è venuto il momento di abbandonare il campionato del mondo

Sebastian Vettel (Foto Ferrari)
Sebastian Vettel (Foto Ferrari)

È giunto il momento che Sebastian Vettel dica addio alla Formula 1. Questo, almeno, è il punto di vista di Gerhard Berger, ex pilota e storico portacolori della Ferrari.

Per come si sta evolvendo il mercato piloti del massimo campionato a quattro ruote, in effetti, appare sempre più probabile che la Aston Martin (l’attuale Racing Point) deciderà di riconfermare Sergio Perez, con il suo bagaglio di potenti sponsor messicani, piuttosto che puntare sul quattro volte campione del mondo.

Berger consiglia a Vettel di ritirarsi

E così, venuta meno l’unico sedile di livello ancora potenzialmente a disposizione del tedesco, per lui non rimane che l’opzione di appendere il casco al chiodo. Berger, infatti, gli consiglia di accasarsi solo in una squadra in grado di vincere dei Gran Premi.

“A meno che non avvenga qualche situazione speciale, non potrà finire né alla Red Bull e né alla Mercedes“, ha spiegato l’attuale responsabile del campionato turismo tedesco Dtm, ai microfoni di Sky Germania. “Da quattro volte iridato, che non si è mai fatto male, che ha una famiglia, che ha un ottimo stipendio, io prenderei la decisione di dire: ‘Ok, bye bye'”.

Gerhard, che oltre un decennio fa fu team principal di Vettel alla Toro Rosso, ha difeso il 33enne dalle recenti dure critiche mossegli dalla stampa italiana: “Se un pilota della Ferrari lascerà il team a fine anno e l’altro rappresenta il futuro della squadra, di solito si scarica tutta la frustrazione sul più debole, quello che non è più rilevante per il futuro”.

Leggi anche —> Hamilton sta con Vettel: “Difficile la sua situazione, ho una speranza”

Sebastian Vettel (Foto Ferrari)
Sebastian Vettel (Foto Ferrari)