MotoGP, Valentino Rossi interviene sull’infortunio di Marc Marquez

Sarà una gara difficile per Valentino Rossi in Stiria dopo gli errori commessi sabato. E su Marc Marquez: “Dimostra di essere un umano anche lui”.

Valentino Rossi (getty images)

Valentino Rossi commette un errore nelle FP3 e riporta una caduta nel Q1, dovendo così partire dalla quinta fila nel GP della Stiria. Un sabato davvero negativo per il 41enne di Tavullia che dovrà compiere un’altra gara tutta in salita.

Il Dottore spera di poter aggiungere un buon risultato come la scorsa settimana, anche se sa che questa pista non gioca a favore della Yamaha M1. “Abbiamo sofferto molto su questa pista. Sicuramente questa pista non è positiva per la M1 e la nostra moto non è molto veloce e abbiamo problemi anche sul bagnato. Abbiamo meno prestazioni, ma non molto”, per via del problema alle valvole del motore quattro cilindri in linea.

Gli avversari e Marc Marquez

Suzuki ha la stessa variante di propulsore, eppure qui al Red Bull Ring le GSX-RR sembrano avere un passo decisamente migliore. Come spiegare questo fenomeno? “Suzuki è più veloce perché hai più grip in accelerazione e quando aprono il gas e arrivano in curva hanno più velocità. Cerchiamo di migliorare, ma ne soffriamo sempre e anche questa pista non è fantastica”. Per non parlare del sostanzioso gap di potenza rispetto alle Honda e Ducati. “La differenza di velocità sul rettilineo è enorme. Noi quattro siamo sempre molto indietro, quindi quando gli altri possono mettere i cavalli sull’asfalto, noi più o meno restiamo lì. E vediamo che gli altri sono più forti. È una situazione difficile, ma da una pista all’altra cambia molto e questa non è sicuramente la pista migliore per la M1”.

Nel sabato di qualifiche si è diffusa la notizia che Marc Marquez sarà assente per altri due o tre mesi. Valentino Rossi ricorda il suo infortunio del 2010 dopo un allenamento in moto da cross. “A quel tempo soffrivo molto guidando una moto, prendevo molti antidolorifici, ma la situazione era molto critica… Al Mugello durante le libere ho provato ma la gamba era dolente. Da quel momento ho pensato alla mia guarigione, mi sono calmato e sono tornato a casa. E quando sono arrivato al mio divano mi sono rilassato, ho seguito le gare della MotoGP, il campionato di calcio ed ero fermo… Marquez ha dimostrato che siamo umani, anche lui. Anche se siamo abituati a riprenderci in poco tempo”.

Valentino Rossi sulla sua Yamaha nelle prove libere del Gran Premio d'Austria di MotoGP 2020 allo Spielberg (Foto Joe Klamar/Afp/Getty Images)
Valentino Rossi sulla sua Yamaha nelle prove libere del Gran Premio d’Austria di MotoGP 2020 a Spielberg (Foto Joe Klamar/Afp/Getty Images)