Paolo Simoncelli sull’incidente: “Il destino ha mostrato cosa poteva succedere”

0
780

Paolo Simoncelli fa il punto della situazione dopo gli incidenti in Moto2 e MotoGP al Red Bull Ring.

Paolo Simoncelli
Paolo Simoncelli (getty images)

Dopo ogni Gran Premio, Paolo Simoncelli fa l’analisi del week-end sul blog ufficiale del team Sic58 Squdra Corse, per raccontare con il suo solito umorismo le gesta di Tatsuki Suzuki e Niccolò Antonelli. “Esattamente una settimana dopo il Gran Premio della Repubblica Ceca, ci siamo ritrovati a correre sul Red Bull Ring di Spielberg. “Correre” non è la parola giusta perché i miei piloti si sono presi un giorno di riposo e sono scesi in pista per assistere alla gara da spettatori. Ma su questo argomento preferisco tacere”.

Ma Paolo Simoncelli non può sorvolare su quanto accaduto domenica, agli incidenti di Moto2 e MotoGP che hanno messo a repentaglio la vita di diversi piloti, fortunatamente senza conseguenze questa volta. “Incidenti di questa portata, così orribili da vedere, così pericolosi, senza dover piangere qualcuno, è qualcosa di incredibile. Alcuni diranno che è un miracolo, altri solo fortuna, non importa come guardi al destino, perché un insegnante ha disegnato sulla lavagna le dinamiche di un potenziale disastro lasciando spazio alla nostra immaginazione. Per le nostre bocche spalancate, i nostri occhi chiusi in questo fatidico momento davanti ai monitor e ai nostri sospiri di sollievo. Questa domenica il destino ci ha mostrato solo quello che poteva succedere, per ricordarci che: “ecco, sono io che decido ma oggi, non è il momento di trarne profitto”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

100K volte GRAZIE 🎉❤️ 100K times THANK YOU 🎉❤️ @sic58squadracorse

Un post condiviso da SIC58 Squadra Corse (@sic58squadracorse) in data: