Zarco verrà operato: “Chiarito con Morbidelli e Rossi”

0
1301

Johann Zarco verrà sottoposto a un intervento dopo l’incidente avuto nella gara MotoGP in Austria con Franco Morbidelli. Respinge ogni tipo di accusa.

Johann Zarco
Johann Zarco (Getty Images)

Johann Zarco è stato protagonista chiacchierato dell’ultimo Gran Premio d’Austria MotoGP. C’è chi lo incolpa del terribile incidente avuto con Franco Morbidelli.

Lo stesso pilota Yamaha gli ha dato del “mezzo assassino” e anche altri colleghi, tra i quali Valentino Rossi, lo hanno criticato. Non dei giorni felici per il francese, che dopo il podio ritrovato a Brno sperava in un esito diverso del weekend di Spielberg.

LEGGI ANCHE -> Giacomo Agostini: “Sono passato tra una testa e un corpo”

Zarco si difende dalle accuse

Zarco mercoledì mattina sarà operato a Modena, perché nell’incidente si è fratturato lo scafoide. La sua presenza per il GP di Stiria non è ancora sicura al 100%, ma lui si presenterà giovedì per ottenere l’ok dei medici e poi proverà a guidare venerdì dalle prove libere. In ogni caso, non potrà essere al meglio della condizione fisica.

Il pilota francese, intervistato da La Gazzetta dello Sport, ha confermato di aver avuto dei chiarimenti con Morbidelli e Rossi dopo le loro accuse pesanti: «Franco mi ha chiesto scusa per aver detto quelle parole, ma dopo aver visto il video a caldo lo aveva interpretato come se avessi fatto apposta per bloccarlo. Gli ho detto che io non potrei mai pensare di fare una cosa così in una fase di staccata, e che per me non ero andato larghissimo. Dopo averlo superato non potevo restare così a sinistra, frenando sono andato un po’ largo e lui anche per la velocità è rimasto sorpreso. Ne abbiamo parlato anche con Valentino, la scia a quasi 300 all’ora ha risucchiato la moto di Franco, come era successo a me in Australia nel 2018».

Zarco è dispiaciuto di aver ricevuto diverse accuse, non sente di essere un rider pericoloso per i suoi colleghi: «È un peccato che vedano questa caduta come un mio errore, mentre non lo è. Anche Franco dopo averne parlato potrà riconoscerlo, con la spiegazione che gli ho dato capisce meglio cosa è successo. È facile criticare qualcuno ed essere molto cattivi con le parole, ma non devo farmi condizionare, perché non sono io. In gara bisogna essere aggressivi, ma bloccare qualcuno a 300 all’ora e farlo cadere questo no. E comunque, ripeto, non ho fatto questo. È stato un incidente e mi sento sfortunato».

Il pilota del team Reale Avintia sente di non avere colpe per quanto successo. Si è trattato di un incidente di gara molto sfortunato e non intende farsi influenzare dalle critiche. Ora pensa a sistemarsi fisicamente e a fare quei risultati che potrebbero permettergli di guidare una Ducati ufficiale nel 2021.

Johann Zarco con Franco Morbidelli dopo l'incidente nel Gran Premio d'Austria di MotoGP 2020 al Red Bull Ring (Foto Dorna)
Johann Zarco con Franco Morbidelli dopo l’incidente nel Gran Premio d’Austria di MotoGP 2020 al Red Bull Ring (Foto Dorna)