Zarco si difende: “Non sono scemo, parlerò con Morbidelli e Rossi”

Johann Zarco risponde alle accuse di Franco Morbidelli e Valentino Rossi dopo l’incidente capitato durante la corsa MotoGP disputata in Austria oggi.

Johann Zarco MotoGP Austria
Johann Zarco (Getty Images)

Una gara in Austria che non è andata secondo i piani per Johann Zarco, che con la sua Ducati è stato protagonista di un brutto incidente. È stato tamponato da Franco Morbidelli e c’è stata una terribile caduta.

Al pilota italiano è andata un po’ peggio, però nessuna conseguenza grave e sarà regolarmente in pista nel prossimo GP sempre a Spielberg. Ovviamente grande spavento per entrambi, oltre che per Valentino Rossi che si è visto arrivare quasi addosso una moto.

MotoGP, Zarco si difende dalle accuse

Zarco ai microfoni di Sky Sport MotoGP ha fornito la propria versione dei fatti: «Sto bene, ma c’è stata paura. Non era un posto normale in cui cadere. Avevo più motore di lui, quindi ho approfittato per passare in rettilineo e l’ho fatto a sinistra. Quando ho frenato, ho fatto fatica a tenere la linea e Franco è stato sorpreso. Mi ha toccato e siamo volati. Le nostre moto potevano centrare Valentino, sarebbe stato brutto a questa velocità».

Il pilota francese è consapevole di dover fare dei progressi in ottica gara: «È un peccato perdere così una gara. Avevo fatto un weekend piuttosto buono. L’inizio corsa è sempre un po’ complicato, devo fare progressi in quella fase. Ho la velocità, però non sempre è facile sorpassare e dovrò lavorarci».

A Zarco vengono riferiti gli attacchi verbali di Morbidelli e Rossi. Ha replicato così: «Con Franco ci eravamo abbracciati, è stata brutta la caduta. Dovrò parlare direttamente con lui e con Valentino. Se Franco dice le cose davanti alla TV e non a me… Quando ci siamo visti eravamo abbastanza a posto. Andrò a trovare sia lui che Rossi per parlarne bene. Forse per la paura avuta hanno parlato così. E magari sfruttano anche il momento, dato che c’è stata pure l’episodio con Pol Espargarò nell’altra gara. Non sono scemo, so dove andare. Lavoro per essere sempre più forte e veloce».

Morbidelli zarco
Johann Zarco e Franco Morbidelli (Getty Images)