Valentino Rossi critica Johann Zarco per la manovra fatta nei confronti di Franco Morbidelli durante la gara MotoGP di oggi al Red Bull Ring di Spielberg.

Valentino Rossi MotoGP
Valentino Rossi (Getty Images)

Quinta posizione per Valentino Rossi al termine di una gara MotoGP particolare in Austria. Ci sono state le bandiere rosse e le corsa è stata fatta ripartire.

A provocare lo stop un terribile incidente che ha coinvolto Johann Zarco e Franco Morbidelli. La Yamaha di quest’ultimo ha poi quasi colpito proprio il Dottore e Maverick Vinales, che stavano passando in curva 3. Una scena bruttissima, per fortuna senza gravi conseguenze.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> MotoGP Austria, incidente pazzesco: ansia per Morbidelli, paura per Rossi (VIDEO)

Valentino Rossi dopo la gara di Spielberg

Rossi al termine della gara ha parlato ai microfoni di Sky Sport MotoGP. Queste le sue considerazioni: «Oggi è stata tosta, sono un po’ scosso. Ripartire per la seconda corsa è stata tosta. Ero assieme a Maverick, stavamo rallentando per la curva 3 e ho visto un’ombra arrivare. Pensavo fosse l’ombra dell’elicottero, invece sono arrivati due proiettili. Il santo dei motociclisti ha fatto un grande lavoro».

Valentino se la prende con Zarco, che a suo avviso ha fatto una manovra premeditata anche se ovviamente non pensava di poter fare un danno simile: «Va bene essere aggressivi, però si sta perdendo il rispetto degli avversari. Facciamo qualcosa di pericoloso, serve rispettare gli altri. Zarco non è nuovo a queste cose. Quello che è successo è chiarissimo. Non voleva farsi risuperare da Franco e appositamente gli ha frenato davanti, Morbidelli non ha potuto fare niente e lo ha centrato fortissimo. Zarco gli tagliato la strada apposta e ha frenato. Serve stare attenti. La Direzione deve parlare coi piloti e va fatto qualcosa di serio a Zarco, anche la gara scorsa ha steso Pol Espargarò. Oggi ha cercato di danneggiare Morbidelli, è matto».

Infine il pilota del team Monster Energy Yamaha ribadisce la sua idea e spera ci sia maggiore attenzione in futuro: «Ci potevo andare di mezzo anche io, che ero più avanti. Bisognerebbe stare più attenti. Si sta andando un po’ oltre. La moto di Morbidelli mi ha fatto il pelo, anche la Ducati di Zarco mi è passata a qualche metro. È stato un momento molto pericoloso».

Valentino Rossi sulla sua Yamaha nelle prove libere del Gran Premio d'Austria di MotoGP 2020 allo Spielberg (Foto Joe Klamar/Afp/Getty Images)
Valentino Rossi sulla sua Yamaha nel Gran Premio d’Austria di MotoGP 2020 a Spielberg (Foto Joe Klamar/Afp/Getty Images)