Se Vettel se ne va in anticipo, la Ferrari ha già pronti i suoi sostituti

0
149

C’è la coda fuori dai cancelli della Ferrari per prendere il posto di Sebastian Vettel, in caso di divorzio anticipato. Ecco tutti i candidati possibili

Sergio Perez, Nico Hulkenberg, Kimi Raikkonen e Antonio Giovinazzi (Foto Getty Images - Ferrari)
Sergio Perez, Nico Hulkenberg, Kimi Raikkonen e Antonio Giovinazzi (Foto Getty Images – Ferrari)

Per ora, Sebastian Vettel respinge tutte le indiscrezioni su un possibile addio anticipato alla Ferrari. “Oh, non lo so, non credo”, ha risposto durante la conferenza stampa di rito alla vigilia del Gran Premio di Spagna, a Barcellona. “Non abbiamo nemmeno considerato questa ipotesi, né ne abbiamo parlato”.

Ma il suo tono non suona poi troppo convinto: “Questa domanda non dovete rivolgerla a me”. Come a lasciar intendere che, fosse per lui, al volante della Rossa ci rimarrebbe, anche in questo momento di crisi di risultati. Ma che qualcuno ai piani alti di Maranello potrebbe stufarsi di vederlo languire a centro classifica e dunque potrebbe anche prendere la decisione di silurarlo in anticipo.

Perez, Hulkenberg, Raikkonen e Giovinazzi in lista

Ma se effettivamente Vettel e la Ferrari prendessero strade separate, come sostengono voci di paddock sempre più insistenti, già prima della scadenza del suo attuale contratto, fissata a fine stagione, chi potrebbe prendere il suo posto sulla seconda SF1000? I nomi in ballo sono tanti, tutti elencati a vario titolo dalla stampa specializzata italiana.

Il nome più logico sarebbe quello di Carlos Sainz, ovvero il suo sostituto definitivo, che vestirà di rosso dalla prossima stagione, ma per il momento è ancora legato ad un contratto con la McLaren, dunque è fuori discussione. Un altro identikit che circola è quello di Sergio Perez, ovvero colui che probabilmente sarà sostituito da Vettel alla Aston Martin nel 2021, ma anche lui è legato alla Racing Point per quest’anno.

Chi sostituisce Vettel alla Ferrari?

Più percorribili sono invece le strade che portano ad altri due potenziali ferraristi supplenti, ovvero Antonio Giovinazzi e Kimi Raikkonen. Anche loro sono già sulla griglia di partenza, ma con la Alfa Romeo, la seconda squadra del Cavallino rampante, dunque farseli concedere in prestito non sarebbe complicato. E la promozione di un pilota italiano cresciuto nel vivaio della Ferrari, o il grande ritorno dell’ex iridato, rappresenterebbero due scenari di grande fascino.

Infine si è letto anche il nome di un altro pilota, Nico Hulkenberg. Rimasto senza volante a tempo pieno per questa stagione, ma già subentrato a Perez causa coronavirus nei due Gran Premi a Silverstone e autore di prestazioni strabilianti, che di sicuro devono avere attirato su di lui le attenzioni anche delle altre squadre. Ferrari compresa.

Sarà dunque uno tra Perez, Hulkenberg, Giovinazzi o Raikkonen a sedersi a fianco di Charles Leclerc nella seconda parte di questo campionato? Per ora si tratta ancora di uno scenario di fantamercato. A cui persino alcuni addetti ai lavori credono poco: “Se scrivi abbastanza notizie sbagliate, alla fine ne azzeccherai pure qualcuna”, sorride ad esempio l’ex pilota JJ Lehto sul quotidiano finlandese Iltalehti. Ma se quella azzeccata fosse proprio questa notizia?

Leggi anche —> Vettel lascerà la Ferrari prima di fine anno? Ecco come ha risposto lui

Sebastian Vettel (Foto Ferrari)
Sebastian Vettel (Foto Ferrari)