MotoGP Austria, Prove Libere 1: tempi e classifica finale

0
145

Tempi e classifica del primo turno di prove libere del GP d’Austria 2020. Partono subito forte KTM e Ducati.

Joan Mir (photo Suzuki)

Il week-end di MotoGP al Red Bull Ring (Austria) prende il via con la prima sessione di prove libere. KTM parte con i favori del pronostico, ma questa è una pista che tradizionalmente porta bene alla Ducati e al suo V4 possente. Non a caso le FP1 iniziano subito con un buon tempo di Pol Espargarò in 1’24″7 seguito da Andrea Dovizioso a 48 millesimi. Ma le Suzuki vanno ad intaccare subito le posizioni di vertice con Alex Rins e Joan Mir.

Pista asciutta al mattino con nuvoloni minacciosi in cielo, con le previsioni meteo che preannunciano instabilità diffusa a partire dal pomeriggio e per tutto il week-end. Quindi questa prima sessione potrebbe già rivelarsi fondamentale per l’accesso diretto alla Q2. Assenti anche oggi Marc Marquez e Pecco Bagnaia, che dovrebbero ritornare in pista a Misano dopo gli infortuni rimediati nelle prime gare. Non c’è neppure Andrea Iannone e non ci sarà almeno fino al 15 ottobre, quando il Tas di Losanna dovrebbe esprimersi sul caso doping. “Ci mette in difficoltà ma aspetteremo settembre sperando di vincere – dice Massimo Rivola a Sky Sport MotoGP -. Andrea Iannone aiuterebbe sia noi che Aleix Espargarò”.

Nei minuti finali del primo round di prove libere tutti partono all’attacco, ma è sempre Pol Espargarò a detenere la leadership scendendo fino a 1’24″1. Alle sue spalle Andrea Dovizioso a 44 millesimi, Joan Mir a 129 millesimi, Takaaki Nakagami a 185 millesimi. Franco Morbidelli e Fabio Quartararo nei primi dieci, fuori dalla top-10 Valentino Rossi (13esimo) e Maverick Vinales (11esimo).

POS#RIDERGAP
1
44
P. ESPARGARO
1:24.193
2
4
A. DOVIZIOSO
+0.044
3
36
J. MIR
+0.129
4
30
T. NAKAGAMI
+0.185
5
42
A. RINS
+0.380
6
21
F. MORBIDELLI
+0.395
7
5
J. ZARCO
+0.462
8
88
M. OLIVEIRA
+0.525
9
43
J. MILLER
+0.531
10
20
F. QUARTARARO
+0.560