Binotto conferma Vettel: “Tra la Ferrari e lui le cose vanno benissimo”

Nessun problema tra la Ferrari e Sebastian Vettel, giura il suo team principal Mattia Binotto: sul possibile divorzio anticipato “nulla da discutere”

Il team principal Mattia Binotto (Foto Ferrari)
Il team principal Mattia Binotto (Foto Ferrari)

Dopo la smentita di Sebastian Vettel arriva anche quella del suo team principal, Mattia Binotto: nessun divorzio anticipato in vista tra il quattro volte iridato e la Ferrari. Le dichiarazioni del boss della Rossa sono ancor più nette e inequivocabili di quelle del suo pilota.

“Non c’è nulla di cui discutere su questo fronte”, ha tagliato corto ai microfoni di Sky Sport. “Tra noi e Seb le cose stanno andando benissimo, all’interno della squadra si lavora con trasparenza e non si è mai pensato di doverlo sostituire. Non abbiamo alcun dubbio sul suo talento, deve soltanto mettere tutto insieme per migliorarsi. L’importante è aiutarlo e fare in modo che lui si senta a suo agio con la squadra e con la macchina”.

Leggi anche —> Vettel lascerà la Ferrari prima di fine anno? Ecco come ha risposto lui

Binotto sereno sul divieto delle mappature da qualifica

I giornalisti della televisione satellitare hanno poi stuzzicato Binotto anche sulla nuova norma che proibirà le mappature da qualifica dei motori. Una decisione che sembra stata studiata apposta per depotenziare le Mercedes, che finora erano apparse letteralmente dominanti sul giro secco. Per la Ferrari, invece, la novità non dovrebbe creare grossi problemi.

“Il regolamento sui motori è complesso e anche difficile da interpretare”, afferma l’ingegnere italo-svizzero. “Diramare delle direttive tecniche per chiarire il regolamento è importante. Da parte nostra non c’è grande differenza tra la prestazione in qualifica e in gara e forse siamo tra i team a cui questo provvedimento arrecherà meno danni. Non sappiamo ancora chi colpirà questa nuova eventuale direttiva, lo capiremo quando sarà nota e applicata. Vedremo se sarà una soluzione adottata per il futuro, ma non penso che sia una norma che va contro a un singolo costruttore. Semplicemente i regolamenti sono molto complicati e sono necessari dei chiarimenti”.

Leggi anche —> Una piccola vittoria Ferrari: la nuova regola “può solo essere positiva”

Sebastian Vettel (Foto Ferrari)
Sebastian Vettel (Foto Ferrari)