Ora la KTM fa paura, Quartararo: “Nei prossimi 4 GP hanno un vantaggio”

0
85

Fabio Quartararo dopo domenica a Brno guarda con occhi diversi la KTM che a questo punto si candida per il titolo iridato.

MotoGP - Fabio Quartararo (Getty Images)
MotoGP – Fabio Quartararo (Getty Images)

Fabio Quartararo arriva in Austria ancora da leader del Mondiale, ma con qualche grattacapo in più rispetto a settimana scorsa. Il francese, infatti, a Brno ha dovuto giocare in difesa a causa di enormi problemi con le gomme. Alla fine il rider del Team Petronas è riuscito comunque a chiudere a punti con un buon 7° posto difendendo così la propria leadership in campionato.

Durante la consueta conferenza stampa del giovedì Fabio ha così commentato la sua ultima prestazione: “Sono stato un po’ sorpreso dal risultato di Brno. Venerdì avevo avuto alcuni problemi, ma in FP4 poi avevo avuto buone sensazioni. In gara, invece, appena ho cominciato a spingere per andare forte ho cominciato a consumare troppo le gomme. Non avrei potuto fare di meglio. La cosa importante però è stata quella di chiudere a punti. La 7a piazza in una gara come quella è stato un buon risultato”.

Fabio Quartararo: “La KTM mi ha impressionato”

Il rider transalpino ha poi proseguito: “In Austria sta piovendo tutti i giorni, ma un’ora al giorno. A quanto pare dovrebbe piovere venerdì e sabato. Cercheremo comunque di fare del nostro meglio. In alcune curve la KTM mi ha veramente impressionato. Sicuramente i piloti si sono comportati bene ottenendo un risultato impressionante. Speriamo che vadano meglio nelle libere e meno bene in gara. Loro sono sempre stati molto veloci, quindi credo che la loro moto vada molto bene e nelle prossime 4 gare avranno un po’ di vantaggio perché hanno già girato su queste piste”.

Fabio Quartararo insomma riparte dall’Austria con rinnovate speranze di vittoria, ma allo stesso tempo è consapevole che questa KTM potrebbe rappresentare un ostacolo importante nella corsa al titolo iridato.

Antonio Russo

Quartararo (Getty Images)
Quartararo (Getty Images)