Montezemolo a Binotto: “Vettel merita un altro trattamento”

0
101

Il “caso Vettel” sta preoccupando l’intero paddock della F1. Anche l’ex Presidente Ferrari Montezemolo ha voluto dire la sua.

Luca Cordero di Montezemolo (Foto Miguel Medina/Afp/Getty Images)
Luca Cordero di Montezemolo (Foto Miguel Medina/Afp/Getty Images)

Che tra Vettel e la Rossa non fosse più amore si era capito già lo scorso anno, ma che lo strappo sarebbe arrivato in maniera così brutale quasi fosse un agguato, beh, questo nessuno se lo poteva aspettare. Sicuramente non Sebastian che, dall’inizio della stagione, scornato dalla batosta subita non ha fatto niente per celare il proprio disappunto in corsa, con team radio al vetriolo, e fuori a favor di stampa. In mezzo ad una frustrazione dilagante non sono mancati gli errori in pista, perlopiù ingenui, che non hanno fatto altro che aggravare la sua posizione, senza dimenticare gli incredibili colpi di sfortuna tecnici che lo hanno inevitabilmente penalizzato.

Dal canto suo la scuderia di Maranello dopo averlo criticato per la condotta in gara, anche nella stessa Silverstone, ha promesso che non lo abbandonerà al proprio destino, tanto che al Montmelo potrà usufruire di un nuovo telaio.

“E’ un momento piuttosto delicato per Seb, ma la squadra ha bisogno dei suoi punti, per cui è importante dargli una mano anche perché lui è un campione “, ha dichiarato alla tedesca RTL Luca Cordero di Montezemolo.

A proposito dei possibili favoritismi e di un occhio di riguardo verso il nuovo pupillo Leclerc, l’ex Supremo del Cavallino ha mostrato dei dubbi. “Non so come stiano gestendo la situazione al momento, però spero che entrambi i driver siano trattati in maniera equa , anzi non vedo ragione del contrario. Detto ciò, non posso aggiungere nulla in quanto non sono al corrente degli eventi interni. Se si va al Museo della Ferrari quasi non ci sono foto che mi ritraggono”, la frecciata conclusiva che fa capire quanto pure lui, come il #5, ha ancora parecchi sassolini da buttare fuori dalle scarpe.

Leggi anche —> Vettel verso l’addio anticipato alla Ferrari? Perché sì, perché no

Chiara Rainis

Sebastian Vettel nel paddock del Gran Premio di Gran Bretagna di F1 2020 a Silverstone (Foto Bryn Lennon/Getty Images)
Sebastian Vettel (Foto Bryn Lennon/Getty Images)