Dovizioso avverte: “La nostra competitività in Austria non è scontata”

Andrea Dovizioso mette le mani avanti in vista del Gran Premio d’Austria dove in tanti si aspettano di vedere una Ducati di nuovo in vetta.

Andrea Dovizioso (Getty Images)
Andrea Dovizioso (Getty Images)

Andrea Dovizioso non sta vivendo un buon momento. Il rider italiano nelle prime tre gare non è mai apparso competitivo e sinora, dopo il terzo posto ottenuto a Jerez, al primo appuntamento Mondiale, ha racimolato solo un 6° e un 11° posto. Fortunatamente per lui la situazione in classifica generale non è ancora tragica. Il pilota della Ducati, infatti, al momento accusa uno svantaggio di soli 28 punti dalla vetta.

Il prossimo Gran Premio però è una sorta di crocevia per lui a la casa di Borgo Panigale. In Austria, infatti, negli ultimi 4 anni, c’è sempre stata una Rossa davanti a tutti a fine gara. L’incertezza di questo campionato però fa pensare ad un GP molto più combattuto rispetto al passato.

Dovizioso: “Dobbiamo restare uniti”

In vista di questo nuovo appuntamento iridato Andrea Dovizioso ha così dichiarato: “Il GP della Repubblica Ceca ha dimostrato a tutti quanto sia difficile fare pronostici quest’anno. Ogni gara ha una storia diversa dall’altra e quindi, anche se Ducati ha ottenuto quattro successi al Red Bull Ring negli ultimi quattro anni, adesso dobbiamo solo pensare che la nostra priorità è ritrovare il feeling con la Desmosedici GP“.

Il rider italiano ha poi proseguito: “È nei momenti difficili come questo che dobbiamo restare uniti, ed io vedo la prossima gara in Austria come una buona opportunità. Dobbiamo solo mantenere la calma e lavorare come sappiamo fare”.

Antonio Russo

Dovizioso (Getty Images)
Dovizioso (Getty Images)