Alex Marquez e Stefan Bradl si attendono un week-end di pioggia al Red Bull Ring. L’obiettivo resta la zona punti.

Alex Marquez
Alex Marquez (getty images)

Le previsioni meteo prevedono pioggia nel primo week-end al Red Bull Ring e sarà un’ulteriore variabile in questo Mondiale imprevedibile. Repsol Honda ancora una volta non potrà fare affidamento sul suo fuoriclasse Marc Marquez, ancora a Cervera per proseguire la sua riabilitazione dopo il secondo intervento al braccio destro. Al suo posto il collaudatore tedesco Stefan Bradl che andrà ad affiancarsi ad Alex Marquez. Dopo il difficile week-end di Brno i due piloti proveranno a garantire risultati più consoni al team iridato.

Alex pronto per la pioggia

Nell’ultima uscita il rookie ha agguantato un timido 15esimo posto che vale un solo punto in classifica piloti, mentre il tester ha concluso in ultima piazza. Non sarà un Gran Premio all’insegna delle alte temperature, anzi. Previste piogge anche di un certo tenore che potrebbero ribaltare gli equilibri in pista e rimescolare le carte. “La seconda di tre gare di MotoGP di fila e la seconda volta avremo più di una gara sullo stesso circuito. A Jerez siamo stati in grado di trarre grandi vantaggi dalle due gare, quindi penso che saranno un paio di gare interessanti. Sembra che pioverà, molto, quindi dovrò adattarmi alla RC213V sul bagnato. È una nuova sfida – chiarisce Alex Marquez -, ma essere un debuttante significa accettare le sfide e imparare. Il nostro obiettivo per il weekend è continuare a capire la classe MotoGP e colmare il divario con i primi”.

Bradl punta alla zona punti

Seconda gara stagionale per Stefan Bradl che nell’ultimo week-end ha testato alcuni aggiornamenti per la RC213V. L’obiettivo è avvicinarsi alla zona punti. “Dopo un fine settimana intenso e impegnativo, non vedo l’ora di correre al Red Bull Ring perché ho una gara alle spalle e so cosa dobbiamo fare. Penso che avremo un altro weekend impegnativo, ma forse il tempo lo cambierà un po’. Sono davvero contento di tornare di nuovo con il Team Repsol Honda e sono sicuro che potremo avere un weekend più competitivo”.

Stefan Bradl (Foto Sebastian Marko/Red Bull)
Stefan Bradl (Foto Sebastian Marko/Red Bull)