Cal Crutchlow esalta la KTM di Brad Binder e riconsoce a Dani Pedrosa parte del merito della vittoria a Brno.

Cal Crutchlow
Cal Crutchlow (getty images)

Il GP di Brno è stato difficile per Cal Crutchlow e il resto dei piloti Honda. In assenza di Marc Marquez diventa difficile trovare un trascinatore e anche in un campionato stravagante come qeusto la Honda fatica a trovare il podio. Il pilota del team di Lucio Cecchinello lamenta i soliti problemi con la RC213V, l’ha sempre detto senza troppi problemi, ora ancora di più dopo essere stato messo alla porta da HRC per fare posto ad Alex Marquez.

A vincere in Repubblica Ceca è stata la KTM di Brad Binder, un successo che ha scosso l’ambiente della classe regina. Neppure Cal Crutchlow poteva restare indifferente. “Brad Binder è stato eccezionale. È un pilota eccezionale, sono molto, molto contento del suo risultato. Se lo meritava davvero, ha girato in modo fantastico – ha raccontato a The-Race.com -. Dimostra che la moto su cui sta è capace di vincere ogni settimana, cosa che già sapevamo, probabilmente dall’anno scorso. Ora hanno il pilota per poterlo fare”.

Molte persone hanno detto che lo stile di Pol Espargaró si adatterebbe alla Honda, perché la KTM è simile alla moto del marchio giapponese. Una tesi che non trova d’accordo Cal Crutchlow: “Adesso? No, non lo è. Penso che quando hanno iniziato erano molto vicini. Ora sembra che abbiano fatto un passo enorme, probabilmente anche dall’arrivo di Dani [Pedrosa] . Sappiamo che Dani era un ragazzo molto speciale, ma sapeva cosa stava facendo. E quando correva alla Honda, era anche bravissimo a commentare. Forse quella moto non gli andava bene. Ora ha provato la KTM per loro e ha fatto molto bene. E penso che questo abbia influenzato la costruzione della sua moto per essere un vincitore della gara, come lo è ora. E ora la KTM ha un pilota fantastico, quindi penso che sia anche per questo”.

Cal Crutchlow (Foto Lcr Honda)
Cal Crutchlow (Foto Lcr Honda)